Il mondo del ballo in Italia
05 giu 2011

A cura di
Sauro Amboni
A tu per tu nell'intervista col Commissario Straordinario FIDS Avv. Luca Pancalli.


FIDS: strategie innovazioni tempi

A tu per tu col Commissario Straordinario Luca Pancalli

(reportage e intervista a cura di Sauro Amboni)




Avv. Luca Pancalli
Commissario Straordinario FIDS
Vicepresidente CONI e Presidente CIP


In un clima di cordialità, ho incontrato il Commissario Straordinario FIDS per un dialogo/intervista sulle linee guida programmatiche di medio e lungo termine della Federazione nel contesto del processo di innovazione in atto.

L’incontro, con anche la presenza del Segretario Generale FIDS Dott.ssa Carla Giuliani, si è svolto a Rimini durante i Campionati Italiani Assoluti 2011.

I temi oggetto dell’intervista sono stati i seguenti:


1.     Assetto FIDS per il breve e medio termine: strategie, programmi e innovazioni.

2.     Soluzione al problema dell’incompatibilità alla funzione di Giudice di Gara con quella di Maestro insegnante: tempi, termini, transizione.

3.     Come si pensa di invertire la tendenza negativa in atto della partecipazione dei giovani alle competizioni.

4.     Rapporti, ruoli e funzioni di MIDAS e di MIDAS con FIDS nell’assetto di medio termine anche a livello territoriale.

5.     Opportunità di inquadrare la figura del Maestro di Ballo (Tecnico FIDS) in un Albo Professionale in analogia alla Legge per i Maestri di sci (Legge 8 marzo 1991, n. 81 per la professione di maestro di sci - G. U. 16 marzo 1991, n. 64).

Gli argomenti sono molto interconnessi fra loro e, pertanto, sono stati sviluppati nel loro complesso. Pancalli, con determinazione e fermezza, ha illustrato le linee d’azione del Piano Strategico che, in estrema sintesi, sono le seguenti.

 

1.     E’ prioritario dare seguito alle vincolanti indicazioni del CONI secondo le quali è necessario porre in essere gli strumenti per una separazione netta fra il ruolo di “Giudice” e quello di “Tecnico”. Pertanto, i primi sforzi sono e saranno riconducibili all’obiettivo della “terzietà del Giudice” mediante la separazione delle carriere.

2.        L’organizzazione, la realizzazione e la messa a regime dei due nuovi “settori” sarà conclusa entro 24 mesi. Dopo ci sarà un “sistema”: chi lo accetta “sta dentro”, chi non lo accetta “sta fuori”.

3.        I due nuovi ruoli (Tecnici e Giudici), che prevedono la “terzietà” del Giudice di Gara, pur nella loro autonomia istituzionale saranno caratterizzati da un processo di costante “osmosi” per quanto concerne lo sviluppo, la formazione, gli stage, i corsi di aggiornamento e i processi connessi alle abilitazioni e avanzamento nella carriera sportiva.

4.    I processi di formazione dovranno iniziare da subito e svolti prioritariamente nell’ambito della organizzazione attuale di MIDAS.

5.      Il nuovo sistema avrà al centro, in termini sostanziali, il rispetto della “dignità dell’atleta” e dovrà emergere la “dimensione sportiva” nel senso più ampio e nobile del termine.

6.        L’organizzazione delle discipline e delle classi sarà articolata in due distinti ambiti operativi:

a.     ludico, ricreativo, amatoriale, in senso lato,

b.    sportivo in senso stretto,

il primo, in gestione agli EPS del CONI con anche percorsi formativi orientati a possibili sbocchi agonistici e sportivi,

il secondo, orientato alla carriera agonistica di alto livello con percorsi altamente qualificati, corsi specifici e continuativi per Giudici di Gara e il tutto con particolare attenzione al ruolo centrale dell’atleta.

7.        Un’attenzione particolare sarà rivolta all’avviamento dei giovani e giovanissimi alla Danza Sportiva. Si prevede che la prima tappa di questo importante e delicato percorso sia da affidare agli EPS del CONI.

8.        Inoltre, potrebbe essere presa in esame la proposta di legge per l’istituzione dell’Albo Professionale dei “Maestri di Ballo” nell’ambito dell’Ordinamento Giuridico delle Professioni.

 
 

Osservazione finale (n.d.r.)

Tutti noi (appassionati, atleti, dirigenti, ufficiali di gara e maestri), per ovvi motivi, dovremmo orientare i nostri sforzi e realizzare i nostri programmi in congruenza alle linee guida tracciate dal Commissario Straordinario.

 
 
 

Sauro Amboni
Rimini, 5 giugno 2011

 
 


Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)