Il mondo del ballo in Italia
31 lug 2009

A cura di
Rosario Rosito
APPROSSIMAZIONE E QUALUNQUISMO
Ormai è una consuetudine leggere su queste pagine o su altri siti specializzati di ballo e danza in generale, le elucubrazioni, i panegirici insulsi, i tentativi vani e goffi, intorno alla materia musicale da parte di pseudo esperti che in realtà la musica non la conoscono affatto.
Inutile sottolineare che per ottenere un diploma di Conservatorio occorrono decenni di studio, perché la vera competenza si acquisisce solo insegnando specificamente la materia, affrontando tutte le problematiche che gli allievi propongono, aggiornandosi, animati da un vero amore per la propria materia, per la propria professione, per la ricerca e per lo studio.
Oltretutto chi si ritiene esperto solo per aver conseguito un diploma di ballo, o perché ha acquisito generiche nozioni musicali, finisce per danneggiare proprio le persone che vorrebbe aiutare, propinandogli inavvertitamente, anche con tutte le buone intenzioni di questo mondo, clamorose sviste ed errori concettuali. Bisognerebbe avere l’umiltà di rinunciare a (s)parlare di cose di cui si conosce solo un embrione, uno striminzito insieme di nozioni a volte squinternate e mal digerite. Invece, a destra ed a manca, ognuno dice la sua, fregandosene altamente del particolare, tutt’altro che irrilevante, che la didattica musicale è una materia troppo specialistica per poter essere manipolata e insegnata dai non professionisti del settore. Persino a livello internazionale si dicono e si insegnano cose inesatte. Una vera e propria maledizione che colpisce solo ed esclusivamente i maestri di ballo, forse derivata dal vecchio ed usurato concetto che la teoria musicale per i maestri deve necessariamente essere semplice, superficiale, semplificata ai limiti della decenza. Cosicché ognuno che ne sa qualcosa, si sente più che autorizzato ad “elargire” le proprie convinzioni e deduzioni che spesso, ahimè, confondono più che chiarire.
Infine mi chiedo: perché la musica? E non la matematica? O la fisica o la pittura? Boh… ho solo un sospetto: chi insiste a (s)parlare di musica senza averne reale competenza e forse perché di ballo ha ben poco da insegnare…ed in questo senso molti pseudo esperti si danno veramente la classica zappa sui piedi!
Rosario Rosito, 01 agosto 2009
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)