Il mondo del ballo in Italia
12 nov 2014

A cura di
Sauro Amboni
Assemblea Tecnici e Dirigenti FIDS.

 

 

 

 

 

 

Castellanza 10 novembre 2014.

Reportage a cura della Maestra Stefania Colombo.

Foto a fianco.

 

 

 

 

 


 

Biografia della Maestra Stefania Colombo.

Tecnico e Giudice di Gara F.I.D.S. STEFANIA balla dal 1985. Affronta nel corso degli anni lo studio e le competizione nei settori delle danze Standard, delle danze Latino Americane, del Ballo da Sala/Liscio Unificato, del Tango Argentino e delle Danze Caraibiche. Diventa professionista e gareggia anche nella categoria Master. Giunge negli ultimi anni a specializzarsi nel settore delle Danze Caraibiche e Danze Coreografiche nel quale rappresenta una delle voci più autorevoli in campo.

 



Introduzione.

Ho ricevuto l’incarico di redigere il Reportage dell’Assemblea e farò del mio meglio per presentare una sintesi degli argomenti trattati e delle discussioni emerse nella mattinata.

Erano presenti 230 Tecnici federali, alcuni Dirigenti e personaggi FIDS il tutto con una perfetta organizzazione.

 

Argomenti trattati all’Assemblea:

  • Progetto formativo Scuola Federale Danza Sportiva e sviluppo della FIDS,
  • Programmi stile nazionale,
  • Scuola Federale Danza Sportiva,
  • Eventi Regionali,
  • Interventi e discussioni.

Premessa.

La società attuale è in costante evoluzione e il ruolo della conoscenza e della formazione rappresentano un fertile strumento di crescita. Questo vale anche per il Ballo e soprattutto per la Danza Sportiva: nuove figurazioni, nuove discipline, nuovi metodi di insegnamento, aspetti multimediali, la comunicazione, l’organizzazione, l’evoluzione della FIDS, i nuovi regolamenti federali, la formazione continua, l’aggiornamento tecnico, ecc.

  • Formazione vuol dire saper valorizzare le proprie competenze, aggiornare il proprio sapere, gestire la propria professionalità, essere sempre i protagonisti delle proprie scelte e delle proprie idee. Vale a dire, saper essere “Maestro”, un Tecnico e un Dirigente.
  • Formazione permanente significa scelta di un ideale cioè migliorarsi e migliorare la propria vita per evolvere con la propria professionalità; significa formazione continua finalizzata a riqualificare, consolidare e migliorare competenze, conoscenze, abilità e attitudini mentali. In altre parole, saper essere un “Maestro moderno”.

La formazione culturale e il costante aggiornamento del Maestro e del Dirigente rappresentano il passaggio obbligato ed indispensabile per rispondere ad esigenze sia agonistiche che educative, formative e culturali. Questa è la missione principale di FIDS coi suoi frequenti corsi di aggiornamento, stage formativi e riqualificazioni delle abilitazioni.

 

 

Apertura dei lavori

Il presidente della FIDS Zamblera espone con un’ampia trattazione, il percorso formativo dei Giudici di Gara e le incompatibilità, l’impegno della FIDS sul piano nazionale e su quello internazionale degli atleti, traccia il ruolo e il piano della nuova Scuola Federale, dei regolamenti federali e dell’esigenza di seguirli rispettarli e farli osservare.

Il presidente si sofferma puntualmente sul contenuto tecnico dei vecchi esami di abilitazione e il gap con le nuove e più ampie esigenze formative imposte per i nuovi esami. Questi nuovi esami, ha esordito il presidente, dovranno valutare la preparazione dei candidati anche in relazione a nuove materie di carattere più ampio mai trattate prima quali, per citarne alcuni:

  • Regolamenti Federali (FIDS),
  • Conoscenze e Competenze Ordinamento Sportivo (CONI),
  • Conoscenza del proprio corpo,
  • La Metodologia dell’Insegnamento,
  • La Metodologia dell’Allenamento,
  • La Tecnica di Comunicazione,
  • Aspetti fisiologici e di sviluppo motorio,
  • Competenze pedagogiche,
  • Etica, Deontologia e rilevanza sociale,
  • L’alimentazione,
  • L’allenamento,
  • ecc.

Ha, infine, esposto la formazione a distanza per il riallineamento dei Tecnici già qualificati in modo da fornire loro le nuove conoscenze che essi non acquisito con gli esami svolti nel vecchio ordinamento.

Al tavolo dei relatori, erano  presenti (vedi immagini nella galleria fotografica):

Zamblera, Sansottera, Scandiffio, Altomare, Campari, Venegoni, Simeone e Amboni.

 

 

L’informativa di Scandiffio

Il presidente regionale FIDS Scandiffio, ha fatto presente che l’informativa ai soci, il calendario delle attività e degli incontri, la convocazioni a riunioni, l’informativa circa gli stage gli aggiornamenti, ecc. saranno disponibili solo e solamente sul sito internet FIDS regionale con congruo anticipo.

Quindi, precisa Scandiffio, non verrà diffusa ai singoli iscritti alcuna comunicazione mail.

Si raccomanda pertanto di visionare almeno settimanalmente il calendario delle attività sul sito internet.

 

 

La Scuola Federale Nazionale

Ampia e molto articolata è stata la relazione di Altomare, Direttore Nazionale della Scuola Federale. Il Direttore ha tracciato passo passo le parti più significative del regolamento e del programma di attuazione dell’attività della Scuola.

In sintesi, ha esordito Altomare, La Scuola Federale ha come scopi il reclutamento, la formazione e la relativa abilitazione, nonché l’aggiornamento, degli Istruttori, dei Maestri e degli Allenatori operanti nell’ambito federale.

La sede della Scuola Federale è presso la Federazione Italiana Danza Sportiva e potranno essere istituite sedi secondarie dove svolgere le proprie attività.

I componenti della Direzione Nazionale sono nominati dal Consiglio Federale e sono responsabili del buon funzionamento della Scuola Federale e devono, per molte attività relative ai programmi, i contenuti didattici, gli esami, il materiale didattico e la nomina dei formatori decidere di concerto con il Coordinatore Tecnico Nazionale.

La scuola avrà dei direttori territoriali per svolgere attività di logistica e di supporto sul territorio e per l’esecuzione delle attività decise dalla direzione nazionale della scuola. Per la Lombardia è il Tecnico Mauro Leccardi.

 

Altomare ha esposto anche particolarità concernenti i corsi di formazione e aggiornamento tecnico, i requisiti di accesso ai corsi di formazione, obbligo di frequenza, formatori, modalità degli esami, commissioni d’esame e del materiale didattico.

 

La tecnica e l’intervento di Simeone

Squisitamente tecnica e con articolazioni particolareggiate è stata la relazione di Simeone sulle danze nazionali. Brillante e professionale l’esposizione.

 

Ha trattato con dovizia di particolari e con rigore espositivo gli argomenti relativi a: programmi obbligatori, le routine, criteri oggettivi di valutazione nei giudizi delle coppie in gara, le partenze sui battiti musicali appropriati, la qualità di esecuzione.

Ha anche ampiamente esposto l’importanza di studiare, imparare e conoscere a fondo le nuove figurazioni, i criteri per i Fuori Programma in relazione alle Classi di appartenenza, e moltissime particolarità sui criteri di esecuzione per i vari balli e per i programmi obbligatori.

 

Ha infine comunicato l’importanza del congresso del 6 dicembre rivolto a tutti e che sarà la sede per approfondire e dimostrare tutto quanto esposto nelle relazione di oggi.

 

 

Conclusioni

La giornata è stata di grande impegno informativo, ampia la partecipazione con oltre 200 Tecnici, molto incisiva la fase finale con interventi, domande e osservazioni dei soci presenti. A questo proposito voglio ricordare gli interventi di: Russo, Stefania Colombo, Marilena Ghezzi, Franco Raja, et. al.

Principalmente sulla nomina dei Giudici di Gara e dei membri delle Commissioni Tecniche Nazionali, sui programmi obbligatori, sui metodi partenza della coppia ai primi battiti musicali, sui programmi e sui fuori programma, sul ruolo e sul rilancio dei Tecnici, ecc.

 

Nella galleria fotografica, alcune immagini della giornata. Cliccare sulla foto per vedere l'immagine nelle dimensioni normali.

 


Leggi: Tuttoballo

(Rivista di tecnica cultura e comunicazione del Ballo Agonistico e della Danza Sportiva)

Clicca quì


 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)