Il mondo del ballo in Italia
09 set 2009

A cura di
Angela Scipioni
Balli e Danze di Societa'. Giochi e cotillon per feste danzanti. 19^ parte.






Maestra Angela Scipioni

(Sullo sfondo, affreschi delle Ville Venete)






Introduzione
 

Organizzatori, maestri di Ballo e promotori di manifestazioni stage e gare di Ballo, nonché amici per un semplice festa da vivacizzare, possono attingere spunti, idee e schemi di gioco da queste mie descrizioni e per ognuno di questi giochi descrivo i vari particolari necessari per una realizzazione piacevole, simpatica e divertente.

Ovviamente il direttore dei giochi ha la più ampia libertà di fare modifiche, stabilire la durata, il numero di persone da coinvolgere e quant’altro sia utile per la buona riuscita della festa.

Per una buona riuscita dei giochi si consiglia di leggere le prime due puntate introduttive.

In questa 19^ puntata parleremo del famoso gioco:

La mosca cieca della Dama”.


 
Buon divertimento!







 

La mosca cieca della Dama
 
 

Anche questo si tratta di un gioco vivace e adatto per tutte le età. Ottimo soprattutto quando i partecipanti non si conoscono bene tutti.

 

Per una buona riuscita, il numero di partecipanti dovrà essere non eccessivamente alto (30 – 60 partecipanti), ma se ben organizzato e ben condotto, il gioco è ottimo anche per feste molto numerose (più di 100).

 

Il direttore invita una dama a sedersi in mezzo alla sala e le benda gli occhi.

 

Invita poi una coppia a portarsi davanti alla dama seduta e ad offrirgli un oggetto che questa dovrà toccare, solo con la punta delle dita, e indovinare di che si tratta. Sarà il direttore a decidere, in base al tipo di oggetto, se può essere toccato anche con le dita intere o, eccezionalmente carezzato anche con tutta la mano.

Quella che vale è la prima risposta.

Se indovina, la dama balla un brano con il cavaliere e al suo posto si siede l’altra dama.

Quindi il gioco continua con un’altra coppia fino a quando sarà il direttore ad offrire un oggetto alla dama seduta ed a fare l’ultimo ballo con lei.

 
 

Nel caso la dama seduta non indovinasse l’oggetto postogli da identificare, a qualsiasi punto del gioco, questa si alza e lei stessa inviterà un’altra dama, scelta fra quelle in sala che non hanno ancora giocato, a sedersi al suo posto, quindi le benderà gli occhi e il gioco continua.


Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)