Il mondo del ballo in Italia
16 mar 2009

A cura di
Angela Scipioni
Balli e Danze di Societa'. Giochi e cotillon per feste danzanti. Quinta parte.


 

Balli e Danze di Società

Giochi e cotillon per feste danzanti

(a cura della Dott.ssa Prof.ssa Angela Scipioni)

 
Quinta  puntata
 
 
 
 
 
 
Maestra Angela Scipioni

 

Introduzione
 

Organizzatori, maestri di Ballo e promotori di manifestazioni stage e gare di Ballo, nonché amici per un semplice festa da vivacizzare, possono attingere spunti, idee e schemi di gioco da queste mie  descrizioni e per ognuno di questi giochi descrivo i vari particolari necessari per una realizzazione piacevole, simpatica e divertente.

Ovviamente il direttore dei giochi ha la più ampia libertà di fare modifiche, stabilire la durata, il numero di persone da coinvolgere e quant’altro sia utile per la buona riuscita della festa.

Per una buona riuscita dei giochi si consiglia di leggere le prime due puntate introduttive.

In questa quarta puntata parleremo del gioco: “La mano della Dama”.









La mano della Dama


 
 
Premessa
 

A questo gioco possono partecipare anche tante coppie e cioè, al massimo, quante ne possono ballare contemporaneamente e agevolmente nella sala.

Ma è adatto anche per solo quattro o cinque coppie, cioè per gruppi poco numerosi.

 

Si scelgono alcune coppie fra quelle che partecipano alla festa, a seconda della ampiezza dello spazio per ballare oppure quante coppie si desidera far partecipare al gara.

 

Per una buona riuscita del gioco le coppie non dovrebbero essere scelte dal Direttore dei giochi ma offrirsi spontaneamente a partecipare. Quello del Direttore sarà un ruolo di invito rivolto ad invogliare alla partecipazione spontanea.








Ecco il gioco

Due o tre cavalieri (non però quelli delle coppie scelte) tengono verticalmente davanti alle dame un drappo disteso (una tovaglia, un copritavolo, ecc.).

Le dame che partecipano al gioco si dispongono nascoste dietro al drappo e porgeranno una loro mano (o anche il loro braccio) oltre il drappo stesso e i cavalieri, collocati dalla parte opposta del drappo, sceglieranno una mano e balleranno con la dama a cui appartiene la mano scelta.

 






 


Variante
 

Una versione singolare e spiritosa di questo gioco consiste nel porgere oltre al drappo, una gamba (sotto il drappo) in luogo della mano e i cavalieri collocati dalla parte opposta, sceglieranno la gamba e balleranno con la dama a cui appartiene la gamba scelta.

Questa versione è molto più divertente e vivace.

 
 


Brescia,  20 marzo 2009
Maestra Angela Scipioni


Continua






Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)