Il mondo del ballo in Italia
29 apr 2010

A cura di
Sauro Amboni
Campionato FIDS Lombardia: un successo inatteso delle nuove discipline
 
 

Al Campionato FIDS Lombardia
un successo inatteso
delle nuove discipline

Sedriano - 25 aprile 2010

Inviata Speciale Prof.ssa Marcella Costato

 
 












  Prof.ssa Marcella Costato


 

Curiosità e stupore per i centinaia di atleti

alla manifestazione di Danza Sportiva
uno strepitoso successo

 
 
 

COMPETIZIONE DANZE A SQUADRE



Maestra Stefania Vanin
(presente alla manifestazione con numerosi Gruppi di competitori)

 

La manifestazione ha preso il via, a partire dalla mattinata, con una serie di competizioni di DANZE A SQUADRE, di tipo Syncro, Choreographic e Show Dance.

Sappiamo quanto sia importante e difficile per un competitore, muoversi a tempo, eseguire un programma tecnicamente corretto e saperlo interpretare.

Nelle Syncro Dance esiste una difficoltà in più: quella d’accordare i propri movimenti col resto dei compagni.

Bravi quindi questi giovani atleti che in molti casi hanno dimostrato di possedere, oltre a doti tecniche e talento anche l’abilità sociale, non comune, d’attenzione agli altri.

Bravi due volte quei ragazzi che con molta umiltà e senso del sacrificio hanno continuato a provare e riprovare fino a pochi minuti prima della loro gara.

Nelle danze a squadre è risultata vincente la scelta di creare sintonia fra coreografie costumi e musiche. In questo senso si sono viste squadre, anche di classi inferiori, manifestare buon gusto nell’abbinare fra loro queste componenti.

La danza Sportiva negli ultimi anni sta diventando sempre più uno sport al femminile. Per questo motivo, a nostro parere, le poche presenze maschili andrebbero valorizzate, all’interno delle squadre, con un abbigliamento a volte più adatto.

 


La maestra Stefania Vanin
col suo numeroso gruppo

 


COUNTRY WESTERN DANCE


Ed ora veniamo alla “grande attesa”, la danza che negli ultimi anni sta appassionando sempre di più uomini e donne, giovani e meno giovani: La neonata COUNTRY WESTERN DANCE.

Chi, forse, non ha mai saputo cosa sia un Giro Spin, una Promenade, una Linea di Ballo, un Movimento Contrario del Corpo, torsione che fosse, ma sicuramente ha sempre desiderato muoversi al suono di una musica, ha trovato in questa nuova disciplina la possibilità di realizzare il suo sogno: ballare e gareggiare.

A decine i ballerini si sono presentati, con stivali, cappello e quello stile tipicamente western, per esibirsi e accogliere così i consensi di maestri e amici, presenti in tribuna. E’ stato un tripudio!

Fra i presenti ho incontrato la maestra Stefania Vanin raggiante e attorniata dai suoi allievi (vedi foto sopra). Ai bordi della pista, non vedeva l’ora che i suoi allievi dimostrassero la loro preparazione. Ecco il suo Gruppo.

 
 
 

Ci sembra doveroso precisare l’alto valore ludico e ricreativo di queste danze, adatte a tutti e per tutte le età. Esse hanno contribuito, in modo soft, ad avvicinare gli appassionati al ballo, creando soddisfazione e senso di aggregazione fra i partecipanti.

Auguriamo quindi tanto successo e la possibilità di organizzare, al più presto, delle manifestazioni interamente dedicate a questa nuova disciplina


 

LA COMPETIZIONE AMATORIALE DELLA CLASSE “C”

Nella giornata si è svolta la consueta gara del secondo turno amatoriale. Nulla di nuovo e nulla di rilevante; e le coppie in pista sono state tante.

Ecco in competizione tre belle coppie della Happy Dance School:





Angelo Gardoni e Raffaella Binda






                              
                           Francesco Ghilardi e Claudia Ranghetti            Ilario Maffi e Sara Ontini
                                                1° Class.ti C1                                               3° Class. C1




 
SHOW TIME DELLA CLASSE MASTER

A Sedriano, grande attesa quindi, per questo “Propedeutica team”, ma anche grande delusione, per quanti come me avevano sperato di veder ballare molti fra i “top” italiani del ballo: allo show master, infatti, mancavano molti di loro.

La manifestazione ha visto la partecipazione di coppie prestigiose come i Mi Marcello Chiambrero e Daniela Perrone, la Maestra Loredana Bellini (tra l’altro sostenitrice e insegnante di danze country), i Mi Simeoni Mastrilli, la coppia Marina Caffese con Mauro Gobbi, e tantissimi altri (erano circa cinquanta coppie).

Ottima e applauditissima la dimostrazione-esibizione del giovanissimo Cristian Gatti con la sua nuova partner.

 
Angelo Cannata e Francesco Incandela
(Giudici di Gara alle competizioni)

 


Marina Caffese e Mauro Gobbi
(bravissima Coppia Master allo Show)


PERSONAGGI E AUTORITA’ PRESENTI AL COMPLETO

Presenti al completo personaggi, dirigenti e autorità della Danza Sportiva Lombarda e delle regioni vicine. Fra di loro ricordo:

Carlo Pennati (Vicepresidente FIDS),

Francesco Incandela (Presidente MIDAS Liguria),

Piercarlo Pilani (Presidente MIDAS Nazionale),

Mattea Pino (Segretario regionale MIDAS),
Gigliola Biasi (Consigliere FIDS),

Cristian Zamblera (Presidente FIDS),

Sauro Amboni (Dirigente MIDAS),
Rosa Intrieri (General Manager),
Livio Palmieri (Consigliere FIDS),
Tonino Altomare (Presidente MIDAS),

Guido Sansoterra (Presidente FIDS Varese),

Nicola Ruggiero (Dirigente MIDAS.
 
 

Alcuni personaggi presenti alla manifestazione


                                Zamblera                Amboni                   Palmieri                    Gigliola Biasi



 
                 Altomare                Gargantini                           Tordi               Sansoterra


 ALCUNE CONSIDERAZIONI E OSSERVAZIONI

Una giornata festosa e disinvolta, dove persino i genitori sono stati parte attiva accompagnando con grida di gioia e incitamento, le gare dei figli e di quanti conoscevano.

La manifestazione nel suo complesso ha avuto, anche, un carattere pittoresco e folcloristico all’ interno del quale ho intravisto qualche conoscenza aggirarsi fra gli atleti masticando chewingum con una bottiglietta d’acqua sotto il braccio. Non sono mancate neppure le scorribande dei “soliti” maleducati a bordo pista.

Il personale adibito alla “sicurezza”, mi ha redarguita due volte perché facevo tranquilla le mie foto mentre ero incollata dietro alla balaustra. In una manifestazione che si rispetti, chi svolge la funzione di giornalista è agevolato e aiutato nella sua attività per favorire trasparenza e democratica informativa.

Nel frattempo gli atleti fuori gara, volteggiavano con salti mortali sfiorando i giudici che erano seduti a bordo pista e mettendo anche in serio pericolo coloro che erano attorno.

Speriamo in una prossima maggior collaborazione ed educazione di tutti e maggior serietà nel lavoro (anche se volontario) da parte dei preposti.

 

Per l’articolo completo e le foto della manifestazione, clicca qui.

 


 
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)