Il mondo del ballo in Italia
29 mar 2013

A cura di
Rosario Rosito
CAMPIONATO INTERREGIONALE CENTRO SUD

una vera e propria maratona. Alle 17,30 è terminato il campionato dei balli di gruppo, ed è iniziato quello di coppia. 
Prima di sottolineare alcuni particolari di colore, mi si lasci esprimere tutta l'ammirazione e la soddisfazione per un campionato a dir poco spettacolare. Queste sono quelle manifestazioni che ti riconciliano col ballo, con le competizioni, con la bellezza, anche estetica, di chi si dedica a questo sport. Da tutte le regioni del sud, dal Lazio, dall'Abruzzo, un fiume di atleti ed associazioni sono confluiti in Basilicata, rendendo la splendida città di Policoro, per un giorno intero, il centro del ballo che conta, l'ombelico del mondo coreutico. La soddisfazione sui volti degli organizzatori era evidente, l'eccitazione palpabile, l'entusiasmo si tagliava a fette, come una deliziosa torta genuina.
Ormai è un dato incontrovertibile: Fida Italia offre le migliori gare e, dal punto di vista dell'onestà e dell'attendibilità dei risultati, sembra decisamente un esempio da seguire. Questa è probabilmente una delle ragioni per cui molti maestri di fama nazionale ed internazionale stanno dando fiducia al Presidente Nicola Amato, confluendo in Fida Italia ed Aimb.
Una gara tanto estenuante ovviamente ha avuto anche dei risvolti complicati. Un primo appunto: con tutta la buona volontà di verbalizzatori, collaboratori etc. etc. è un azzardo programmare in una sola giornata un campionato del genere!
C'erano tre verbalizzatori, due con una identica cravatta viola/glicine e vestino nero, sembravano due sinistri figuri, appena li vedevi passare ti aspettavi la fatidica frase: "dov'è la salma?"... facce serie e tese, perchè tutti li mettevano sotto pressione con cambiamenti repentini di programma e fogli pilota da rifare e rifare ancora... insomma quello che accade normalmente dietro le quinte.
Il terzo verbalizzatore era molto più scafato, Angelo Daga, che ha concretamente tenuto in tempi accettabili le fasi della manifestazione.
Obiettivamente però tutto in una giornata, con una tale affluenza, era complicato da fare. La dimostrazione è stata la gara di Danza in Fiera, a Firenze. Li tutto è filato come un orologio svizzero, perchè le giornate di gara erano due e non una. Un giorno i gruppi ed un giorno le coppie. Questa dovrà essere la linea futura, se si vuol fare tesoro dell'esperienza. Dunque dicevo del banco dei verbalizzatori che, all'occhio del profano, poteva sembrare l'ufficio di collocamento, talmente fitto era l'andarivieni di giudici e maestri. Come se non bastasse, sempre a "quel banco" si ritirava la chiave del wc. Tra un foglio pilota, un fascio di skating e una sigaretta (pessima abitudine fumare in ambienti chiusi...) c'era un continuo botta e risposta: "la chiave del bagno?" "è occupato, attenda un momento", "ma è sempre occupato?" "no, solo quando serve a lei..."
Insomma l'ufficio di collocamento/verbalizzatori/gestione wc/ ha avuto una giornata tremenda. A riprova di quello che ormai da tutti risaputo: Il viola porta sfiga.Tra le note di colore c'era il bar-truffa. Caffè fatto con una misera macchinetta a salve (pardon, a cialde...) 80 centesimi di euro. Un vero American bar, nel senso che i due brutti ceffi che lo gestivano facevano gli americani...e quelli si sa, adorano incul...care al prossimo prezzi in technicolor.

ma al di la delle note a margine, la gara è stata bellissima. Coppie e gruppi di altissimo livello, attratti in Fida Italia con un semplice teorema: gare oneste, vere. E per una gara del genere si può pure sopportare un caffè malefico e qualche fisiologico contrattempo...

Ps. Complimenti vivissimi a Tony Emme, il service. Quando c'è lui torni a casa con le orecchie riposate, senza fischi nel cervello e con la sensazione di aver ascoltato buona musica.

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)