Il mondo del ballo in Italia
15 mar 2013

A cura di
Sauro Amboni
CAMPIONATO REGIONALE LOMBARDIA 2013 del 9 e 10/03/2013 al palazzo dello sport di Treviglio(BG).

 

 

 

 

 

Reportage. Inviato Speciale

Maestro
Roberto Breda (Foto a fianco).

 

 

 

 

 

 


 

Premessa.

Vedere una gara di ballo è sempre un bel passatempo. In questi ultimi tempi ne ho viste molte sia come spettatore e sia come Inviato Speciale.

Ho voluto vedere anche, come Inviato Speciale della Rivista, il Campionato Regionale di Treviglio; una gara con una storia non certamente brillante ma ecco una sintesi obiettiva e succinta, dei principali avvenimenti delle due giornate ma con prevalente riferimento a domenica 10.

 

 

La struttura

Il palazzetto dello Sport di Treviglio è grande, molto capiente, con ampio parcheggio; la pista abbastanza ampia, l’arredo buono, scarso (anzi, molto scarso) l’allestimento.

Peccato il parcheggio era fangoso, impraticabile con pozzanghere e fango un po’ ovunque.

 

 

Le incompatibilità e i conflitti di interesse fra i giudici

Non ne voglio parlare perché come prima cosa io non conosco bene le eventuali combine e poi dai vicini e dai vari colleghi ne ho sentite di tutti i colori e non voglio fare commenti. Una relazione a parte a cura della collega Maestra Angela Scipioni è in preparazione e saranno  riportate alcune di queste gravi incongruenze.

 

 

La partecipazione

Abbastanza buona complessivamente (si trattava prevalentemente di classi B1, B2 e B3), ma moltissime le classi e categorie con solo una o due coppie iscritte che, quindi, per loro è stata una semplice esibizione.

Inoltre moltissime batterie, quasi tutte, sono state finali dirette; qualche semifinale nelle categorie senior.

Nelle Danze Argentine tutte finali con una o due coppie iscritte per gara; semplici esibizioni per un totale 10 coppie iscritte.

In sintesi, alta la partecipazione alle ST 19/34 e molto alta nei senior 3 un po’ in tutte le classi.

Scarsa nei LA e soprattutto  scarsissima nei giovani.

Nel BS e LU scarsissima la partecipazione fra le categorie 8/11 e 12/15, scarsa nei giovani. Buona e abbastanza alta nei senior.

Quasi nulla, come già detto, la partecipazione al tango argentino.

 

 

L’organizzazione

La conclusione è che posso dire che ci sono stati ritmi organizzativi troppo elevati (troppo frettolosi, quasi frenetici) al punto che sabato lo spettacolo è terminato con ben 40 minuti di anticipo rispetto al programma.

Inoltre, assembramento e calca dietro alle transenne che creavano disordine e impedivano la visuale. Questo sempre.

Un fatto questo tipico delle gare bergamasche che è contrario ad ogni regola di buon senso e di buona organizzazione (ma anche di buona educazione).

Vedi le foto che evidenziano questa grave disorganizzazione.

 

 

Le musiche e l’acustica

Dagli spalti non si sentiva nulla tranne che un assordante rimbombo.

In sostanza, l’acustica è stata una nota dolente, rimbombava troppo e dagli spalti non si capiva il ritmo. Il volume era troppo alto e il rimbombo assordante.

I brani sono stati discreti e buoni sabato ma assolutamente vecchi.

Buoni nello ST e LA ma obsoleti, freddi e poveri di originalità nel BS e LU.

 

 

 

L’allestimento e i servizi

Come ho detto più sopra, l’allestimento era scarso, quasi inesistente.

Purtroppo anche i bagni comuni erano alquanto malconci. Un disagio enorme.

 

 

Lo spettacolo

Lo Show, a mio parere, è stato veramente carino.

Bella l’esibizione della classe AS,  c’erano tantissime coppie quindi lo spettacolo è stato molto coreografico.

 

 

Giudizi di Gara

Si commentano da se osservando alcuni Skating. E di queste discordanze ne ho viste tantissime. Alcune coppie prime classificate hanno avuto, per esempio, un giudice di gara con tutti 6 in mezzo a tutti 1 e 2 degli altri giudici.

Riporto solo alcuni stralci da finali con in contemporanea gli 1 coi 5 o coi 6 e i 7. Non entro in merito agli eventuali collegamenti dei clan e delle combine. Peggio di così non ne ho mai visti. A voi il giudizio. Io non amo le polemiche. Una relazione a parte a cura della collega Maestra Angela Scipioni è in preparazione e saranno  riportate alcune di queste gravi incongruenze.

Pochissimi, quasi assenti, i punteggi visivi.

 

 

Il pubblico

Scarsa la partecipazione del pubblico sabato. Discreta domenica. Si veda le immagini qui sotto e si noti la calca e assembramento dietro alle transenne che creano disordine e impediscono la visuale

 

 

 

Tecnica e performance

Ecco i commenti che posso fare dopo tanti anni di esperienza nel mondo del ballo.

Col LU e BS le coreografie, tranne qualche eccezione, sono state abbastanza povere e scarsa l’interpretazione; molti i fuori  tempo soprattutto nel valzer lento e nel tango. Avevano una brutta postura e mancava energia.

Nelle danze ST le cose sono state migliori ma salvo qualche eccezione io personalmente non ho notato significativi miglioramenti rispetto a qualche anno fa. Idem per i LA.

In sostanza, tranne qualche eccezione nello ST classe “A”, il livello generale è stato quello di una gara di provincia.

Nella tecnica si è notato che si cercano sempre più figure “ad effetto” che sono un po’ lontane dalla tecnica di base che viene riportata sui libri. Insomma le coppie (i loro maestri) non hanno capito che è meglio ballare bene una coreografia semplice piuttosto che ballare male una coreografia con figurazioni distorte solo per creare effetto.

 

 

Per la relazione completa, ricca di immagini e per le riprese video,

si veda la rivista Tuttoballo ai N. 351 e seguenti  con gli articoli e i video on-line:

Clicca qui

 

Per le vistose incongruenze fra le votazione dei giudici di gara si veda il prossimo articolo che verrà pubblicato nei prossimi giorni a cura della Maestra Angela Scipioni.

 

 

L’inviato Speciale
Maestro Roberto Breda

 

 

Nella Galleria fotografica alcune immagini del pubblico ammassato alle transenne (cliccare sulla foto per ingrandire l'immagine).

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)