Il mondo del ballo in Italia
11 gen 2009

A cura di
Rosario Rosito
Cassata senza limoncello

Ogni anno mi arriva un pensiero gentile da un amico. Si tratta di una cassata siciliana e una bottiglia di limoncello, rigorosamente artigianali e sublimi.
Quest'anno la sorpresa è stata enorme e deludente: è arrivarta la cassata ma non il limoncello. Non è stata una dimenticanza dell'amico, ma un segno tangibile di una crisi che avanza inesorabile e colpisce ogni settore di ogni attività.
Cosa c'entra con la danza? Ho saputo che un dirigente ben in vista ha accettato un lavoro di ragioniere in una fabbrica...e tantissime piccole scuole hanno chiuso. La crisi è inesorabile e, sotto sotto, lo sappiamo tutti, anche i neo dirigenti federali. Il pensiero delle menti piu vivaci è in fibrillazione, ma non nella ricerca di rimedi, bensì nell'esplorazione delle ultime strade percorribili per rosicchiare i residui brandelli di polpa attaccata all'osso rinsecchito di quello che fu il grande movimento di ballo di coppia in Italia. Tutto finito, ceneri fumanti sono il risultato di una distruzione a tappeto che parte da lontano. Da quando pseudo manager, senza arte ne parte, senza amore che non fosse strettamente legato ai propri profitti, senza alcuna formazione sportiva, ne in senso tecnico ne in senso culturale, hanno intrapreso la loro personale e devastante carriera, azzannando ogni cosa commestibile, riducendo tutto a mero business, trattando lo sport come attività economica, senza nessuna attenzione al movimento ed agli atleti, senza nessuna voglia, ne capacità, di curarne gli aspetti morali, disciplinari, culturali e, soprattutto, etici.
E' facile confutare queste considerazioni, è semplicissimo costruire arringhe tese a dimostrare una presunta implicazione personale di chi esprime la proprio delusione ed il disappunto in questi termini. Ma è altrettanto facile verificare la caduta di stile di un intero movimento, lo smarrimento di ogni traccia tangibile di eleganza ed etica sportiva, il sempre più reiterato accantonamento di risorse indispensabili alla vita stessa del ballo, professionalmente preparate ed esperte, amanti del ballo tout court, rimpiazzati da personaggi pompati e primitivi in ogni sfaccettatura, da qualsivoglia angolazione si inquadri la faccenda.
Ed ecco che inizia il 2009, senza neanche la soddisfazione di addolcire la delusione con un biccherino di buon limoncello...

Rosario Rosito, 09 gennaio 2009

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)