Il mondo del ballo in Italia
31 lug 2009

A cura di
Rosario Rosito
CONVENZIONE ANMB IDC
La sagacia e la determinazione nel volere un ballo che non sia solo un mero business per pochi eletti, ma che tenga conto della passione e della necessità di diffondere i concetti di solidarietà, rispetto dei competitori, educazione morale, comincia a dare i suoi frutti. Due presidenti, Caterina Arzenton e Gianni Nicoli, che fanno dell’umiltà e della ragionevolezza la propria bandiera, coadiuvati dai rispettivi consigli direttivi, si sono infine accordati per il bene della danza e per cominciare un proficuo cammino di collaborazione.
Questa è la strada da percorrere, lo hanno capito tutti, ma purtroppo non tutti sono disposti a rinunciare ad un pezzetto di ambizioni personali, e la danza sportiva italiana risente pesantemente delle conseguenze della chiusura autarchica della federazione, che da anni ormai non vuole riconoscere nessuna competenza al di fuori di essa stessa.
Eppure la WDC, il massimo organismo mondiale della danza sportiva, ha dato un esempio illuminante, creando la sua consorella italiana, l’IDC, ed affidandone la presidenza ad una grande campionessa, la signora Arzenton, riconoscendone implicitamente i meriti sportivi e morali. Un segnale forte, un esempio da imitare per ripulire la danza sportiva da quei politici rampanti e diseducati, lontani mille miglia, per mentalità e ispirazione, dalle necessità dei competitori e degli appassionati del ballo. Tutti si sono accorti che c’è una forte esigenza di moralizzazione, molte coppie si perdono per strada, rinunciano a questa attività deluse dall’ambiente, decisamente scaduto per arroganza e inospitalità; la professionalità, soprattutto dal punto di vista educazionale, lascia molto a desiderare e la crescita sconsiderata di corsi, offerte formative, agenzie, senza la benché minima organicità e coerenza storica, ha disorientato e stressato sia i maestri che gli allievi.
Con questo accordo L'IDC riconosce l'Associazione Nazionale Maestri di Ballo come l'unica referente in Italia per la formazione dei Maestri di Ballo e l'ANMB riconosce l'IDC, in tutte le sue funzioni costituenti, come l'unica referente in Italia per la World Dance Council. E’ stata istituita una commissione bilaterale che avvierà i lavori in senso pratico e regolamenterà entro sei mesi la convenzione, definendo praticamente le attività condivise e le regole di attuazione.
Le aspettative ora sono grandi. L’ANMB e l’IDC, insieme, possono fare molto per la diffusione e la moralizzazione del ballo italiano. Ci sono grandi campioni, un vivace movimento di professionisti e di giovani competitori, che aspetta solo la possibilità di potersi esprimere e dare il proprio contributo allo sviluppo di questa meravigliosa passione… due corpi abbracciati, carezzati dalla musica, illuminati dagli sguardi emozionati degli spettatori, che volteggiano sinuosi e armonici. Questa è l’apologia del ballo, non certamente la grandeur del politicagnolo dispettoso arroccato coi suoi ragionieri in difesa del business ad oltranza.
Per leggere integralmente l’accordo cliccare sul seguente link:
 
Rosario Rosito, 28 luglio 2009
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

Per imparare/migliorare