Il mondo del ballo in Italia
28 feb 2013

A cura di
Rosario Rosito
Danzainfiera - Ringraziamenti del Presidente Fida Italia

Nei quattro giorni di presenza a Danzainfiera lo stand di FIDA ITALIA e della nuova Associazione Italiana dei Maestri di Ballo – AIMB – è stata una meta di riferimento puntuale e costante per tutti gli operatori della danza, a cui si aggiungevano curiosi ed appassionati, in una continua richiesta d’informazioni e grande entusiasmo per questa nuova realtà associativa, attesa e quasi invocata da chi desiderava finalmente respirare aria nuova e salubre nel panorama della Danza Sportiva Italiana. Poter presentare a Firenze, nella massima kermesse nazionale, meta di operatori da ogni parte del mondo, una realtà come l’AIMB, pienamente operativa e funzionale per tutti i professionisti del ballo, è stato veramente un grande motivo d’orgoglio e di soddisfazione, forse il giusto premio ai sacrifici cui mi sono sottoposto ed a cui ho finito per sottoporre tutti i miei collaboratori. Ormai essere presenti a Danzainfiera è un must, perché ci sono tutti, operatori commerciali, turistici, federazioni, campioni, autorità … e chi si è defilato, chi ha rinunciato, mi sia concesso di affermarlo molto semplicemente, ha avuto torto, autocertificando la propria retrocessione, la fuoriuscita dal ballo che conta e che desta il reale interesse di professionisti, competitori e semplici appassionati.

Riporto dei numeri che parlano da soli. Nei due giorni di competizioni del Trofeo Danzainfiera, giunto ormai alla sua quarta edizione, nel grande padiglione Canaviglia hanno ballato circa 1300 atleti, provenienti da tutte le parti d'Italia, nonostante tre giorni di neve e difficoltà di spostamenti. 550 discipline per oltre 250 coppie fisiche il sabato e 80 squadre per il Choreographic Team la domenica. Per questi ultimi atleti è stata veramente un’esperienza indimenticabile, in una cornice suggestiva e prestigiosa, come quella di Fortezza da Basso, dove per la prima volta siamo riusciti a far entrare la danza a squadre. Un successo che si può definire soltanto con un aggettivo: STREPITOSO.

Voglio ringraziare tutti i competitori che hanno preso parte al Trofeo Danzainfiera, unitamente alle loro famiglie ed accompagnatori, sia per i sacrifici cui si sono sottoposti pur di essere presenti, sia per le fantastiche performance offerte che, talvolta, hanno raggiunto davvero l’eccellenza.

Un ringraziamento non solo doveroso, ma davvero sentito, va a tutto lo staff tecnico, dal direttore di gara M° Franco Pintus ai 73 giudici che si sono brillantemente ed ineccepibilmente espressi nelle due giornate di gara.

Voglio poi rivolgere un pensiero di autentica riconoscenza all’amica, presentatrice ed animatrice dell’intera kermesse, la bellissima Denise Abrate, una forza della natura che, col suo brio, la competenza e la vivacità ha reso davvero indimenticabili i momenti vissuti in pista e sugli spalti. Senza sottacere inoltre il supporto enorme, non solo morale, ricevuto dall’intero Consiglio Nazionale FIDA ITALIA e AIMB, ivi compreso chi, per motivi vari, non ha proprio potuto esserci.

L’ultimo pensiero, ma non certo in ordine d’importanza, lo rivolgo ai verbalizzatori, Angelo Daga e Rosario Rosito per il grande ed impeccabile lavoro svolto, ai colleghi ed amici che mi hanno coadiuvato in ogni frangente ed in ogni momento della manifestazione, citandoli così a braccio, Francesco Pepe, Assunta Viscione, Italo Altamura, Francesco Grimaldi, Mario Polverino, Eddy Russo, Luigi Capasso, Oreste Gargano, Mauro D'Ambrosi, Paolo Orsini, Rossella Villani, Nunzia Guerriero, Alfredo Corrao e Sebastiano Guerriero. Non voglio poi dimenticarmi della maestra Rosa Varriale, della scuola Spazio Danza e La Reggia Della Danza per la suggestiva esibizione dei suoi ragazzi; ed ancora ringrazio l'amico Mariano Ranno, sempre vicino e solidale alle nostre iniziative; l'amico Emanuele Ledda di Radio Danza, che nelle quattro giornate di Danzainfiera ha mandato in onda tutte le interviste ai nostri professionisti; l'amico Simone Di Pasquale, per la graditissima sorpresa che ha davvero impreziosito la competizione.

Grazie, grazie, grazie, a tutti coloro che mi hanno supportato (e magari sopportato…) per quattro dense giornate all'interno della Fortezza da Basso, da Barbara Mantero a Valentina Papiri e, dulcis in fundo, un grazie di cuore al Patron di Danzainfiera, Alessandro Sanesi, per aver creduto e puntato su Fida Italia ed Aimb. Insieme si è vinta una grande scommessa. Indimenticabile.
25 febbraio 2013
Nicola AMATO

Per la discussione completa collegati al forum danzesport cliccando sul link seguente:

danzesport

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)