Il mondo del ballo in Italia
25 mag 2009

A cura di
Rosario Rosito
e dopo il diploma la ballerina smette
È un argomento un po’ tabù, ne sono consapevole, perché non incoraggia certo le nuove leve ad affrontare la difficile palestra di vita che è una scuola di danza classica. La disciplina, gli allenamenti continui, le spese, sono veramente un peso non indifferente da sostenere, per cui sembra paradossale fermarsi immediatamente dopo aver conseguito il diploma. Ma accade frequentemente, principalmente perché, durante il lungo percorso formativo, le ragazze diventano donne ed i sogni di bambina si trasformano ed imparano a fare i conti con la realtà della vita. Talvolta sono i fidanzati, subdolamente, a creare i presupposti perché la ragazza “lasci” la carriera che non è neanche iniziata. A prescindere dalle cause specifiche c’è comunque un dato certo: lo studio della danza non può assicurare un futuro a tutti, ma va affrontato con la consapevolezza che si sta lavorando beneficamente sul proprio fisico e sul proprio equilibrio, a prescindere da ogni altro aspetto. Le ambizioni suggerite dalla Tv e da quei programmi che appaiono scorciatoie per conseguire fama e denaro, sono da valutare come “un’assicurazione a future delusioni”. Perché è come puntare su un terno al lotto.
Rosario Rosito 25 maggio 2009
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

49 anni - Per fare competizioni

Verona (VR)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

Per imparare/migliorare