Il mondo del ballo in Italia
14 mar 2007

A cura di
Rosario Rosito
ESEMPIO PRATICO D’ANALISI MUSICALE DI UN BRANO

'Introduzione

La figura professionale di Maestro di ballo, non esige una preparazione abilitante alla lettura ed alla scrittura musicale, ma un’adeguata conoscenza del linguaggio musicale, che consenta di attuare un’analisi formale dei brani nella maniera più approfondita e corretta possibile, giacché la musica è il principale strumento di supporto alla danza e rientra, costantemente, nella specificità di questa disciplina.
È da approfondire dunque la parte strutturale e formale della musica, con particolare attenzione alla musica da ballo, piuttosto che quella “grammaticale” o matematica.
Per quanto attiene le nozioni teoriche di base, senza le quali il linguaggio musicale non può essere espresso e, quindi, non è possibile parlare compiutamente di musica, si rimanda al testo “Compendio musicale per maestri di ballo” di R. Rosito.

Analisi formale del brano “like humans do” di David Byrne
http://www.anmbcampania.it/rosario%20rosito/musica%20e%20suoni/David%20ByrneLike%20Humans.mp3

Genere: funky rock tempo: 4/4

Tempo 4/4 significa che ogni battuta avrà 4 battiti di ¼ ognuno. Il conto musicale avviene, generalmente, sui battiti, per cui un conto da 1 a 8 impegnerà 2 battute

Parte battute conto musicale Note
Stacco 1 battuta 1 x 4 note: lo stacco iniziale, fatto solo con la batteria, è estraneo al contesto armonico-melodico del brano. Equivale, in un certo senso, al “battere quattro” del maestro d’orchestra, per cui è preferibile non ballare su di esso, ma usarlo per prendere il giusto andamento
Introduzione 4 battute 2 x 8
Strofa 8 battute 4 x 8
Ritornello 8 battute 4 x 8
Ponte 4 battute 2 x 8
     
Coda 4 battute 2 x 8
Coda 4 battute 2 x 8
Stacco 2 battute 1 x 8
Strofa (ripresa)……………………….


Condizioni minime per un’amalgamazione gradevole

a) Andare a tempo e marcare adeguatamente gli accenti ritmici (sincopati, nel nostro esempio).
b) Rispettare le parti musicali caratterizzando ogni parte con una determinata sequenza di passi o figure. Il ritorno di una parte coinciderà, in linea di massima, col ritorno della specifica sequenza.
c) Esprimere fisicamente ciò che la musica esprime psicologicamente e spiritualmente; quindi aderenza espressiva col colore e l’enfasi musicale.

Il tutto si esalta aumentando i livelli di:

d) Stile, precisione, tecnica, plasticità, acrobazia.

Conclusioni

Chi vuole esprimersi in ambito professionale, dovrebbe approfondire adeguatamente gli argomenti qui esposti e quelli ad essi correlati. Una buona conoscenza del linguaggio musicale può non essere indispensabile per un ballerino, soprattutto se dotato di talento, ma è necessaria per la figura professionale del maestro che è un educatore è, come tale, ha bisogno di mezzi di comunicazione adeguati culturalmente e corretti nella loro specificità.

Rosario Rosito, 02 maggio 2005

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)