Il mondo del ballo in Italia
14 nov 2012

A cura di
Rosario Rosito
FIDS, LA ZIA CATTIVA

di Rosario Rosito (foto) - Quando la zia mi disse di lasciar perdere le gare di ballo, di pensare agli studi seri e spendibili per il futuro, risposi di si, pensai di no, e lasciai sia il ballo che gli studi!

 

Non è possibile gareggiare, cucirsi i vestiti, lustrarsi le scarpe, prepararsi i panini, leggere gli skating, corrompere le giurie e vincere le gare senza uno staff di specialisti. La zia me lo aveva sempre fatto capire, anche se non me lo diceva mai esplicitamente.

- “ma dove vai” - mi diceva, -“non vedi che gli altri sono organizzati e tu pensi solo a ballare?” -. Certo che lo vedevo ma, perbacco, ero un ragazzino di 15 anni! Con la testa piena di istruzioni ed errori grammaticali del mio maestro di ballo. Insomma la voce della zia mi era già antipatica da allora, figurarsi quando diventò poi prepotente e inflessibile… che cattiveria! Rubare i sogni a uno youth. Come rubare il viagra a un nonnino o le mutandine a una escort: i sogni sono i ferri del mestiere per un giovane, che diamine!

La zia insisteva: entra in un TEAM, fatti una combriccola, impara a corrompere, non pensare solo a ballare, non essere sciocco. Ma io nisba, da quell’orecchio ero Beethoven, proprio non ci sentivo.

Insomma sarei un bugiardo se dicessi che zia fids non abbia tentato, dall’alto della sua inarrivabile cattiveria, di istruirmi a dovere e di prepararmi ad ogni possibile voto di scambio.

Un giorno mi ha persino presentato un Maestro Importante, di quelli veri, con la “m” minuscola, che non sanno ballare, ma sanno fare politica e sanno vincere. Lo ricordo come fosse adesso. Mi guardò negli occhi, mi mise una mano su una spalla mentre con l’altra mi puntava il dito indice, e con grande sussiego mi disse: In te vedo un campione! Era la sua frase ad effetto, in realtà lo diceva a tutti, ma non perché fosse bugiardo, lui veramente vedeva campioni dappertutto. Era un riflesso condizionato verso chi gli pagava 85 euro a lezione, come Zio Paperone al quale si creano le icone dei dollari negli occhi, a lui negli occhi si creavano i campioni di ballo a pagamento.

Da grande ho capito che la zia era cattiva, dotata di quella sana perfidia senza la quale non fai strada nella vita… e non vinci le gare.

Sono stato un pessimo nipote, lo ammetto. Ho tradito la famiglia fidessina, ho cambiato idea mille volte, mai vinto una gara federale ed alla fine mi sono persino messo a studiare. Che schifezza!

Rosario Rosito, 2 novembre 2012

puoi seguire le discussioni di Rosario Rosito sul forum dei professionisti:

http://www.ballabile.com/danzesport/

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)