Il mondo del ballo in Italia
13 feb 2013

A cura di
Sauro Amboni
FIPD: Gran Galà 2013.

 

 

 

Cronaca e immagini del Gran Gala'.
Nella foto a fianco, Zamblera e Amboni soci onorari.
FIPD - Ente Italiano Tecnici della Danza.
Atleti, Campioni, Esibizioni, Dirigenti e Ospiti in un tutto esaurito.

 

 

 

 


 

Riceviamo e pubblichiamo il :

 

Reportage a cura degli Inviati Speciali:

- Maestro Roberto Breda (roberto.breda4@tin.it)
- Dr.ssa Sonia Corna (cornasonia@gmail.com).
 

 

Vedi foto nella galleria immagini.

Foto della serata a cura di: Vertigophoto: (vertigo_photo@email.it) e in parte tratte dalle videoriprese di Roberto Breda (roberto.breda4@tin.it).

Per il DVD con il film della manifestazione rivolgersi a: segreteria FIPD (segreteria@fipd.it) oppure al Maestro Solbiati (eugenio.solbiati@fastwebnet.it).

 


 

Introduzione

FIPD – Ente Italiano Tecnici della Danza

L’Ente Italiano Tecnici della Danza nasce nel 1951 con l’acronimo F.I.P.D. – Federazione Italiana Professionisti della Danza con lo scopo di formare e qualificare in maniera professionale la figura del maestro di ballo.

Membro della World Dance & Dance Sport Council (W.D. & D.S.C.), membro fondatore del Consiglio Italiano Danza Sportiva (C.I.D.S.), organizzatore dei Campionati Ufficiali Assoluti per Professionisti.

Ente riconosciuto dal Ministero dell'Interno e dalla Prefettura di Varese .

Accreditato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Sport Cultura e Alta Formazione Artistica.

FIPD è l'unico Ente fornito di un Albo Nazionale di Diritto Privato depositato presso il Tribunale di Busto Arsizio che ne certifica l'efficacia.

Il suo background è la formazione dell’aspirante insegnante di ballo dapprima circoscritto alle Danze Internazionali (Standard e Latini) e Nazionali (Liscio e ballo da sala) poi esteso alle discipline tersicoree, artistiche, orientali, caraibiche ed argentine e non da ultimo il Wellness .

E’ una delle principali associazioni abilitate al rilascio dei diplomi di danza in Italia.

Il suo percorso formativo segue i canoni dettati e certificati dalla Unione Europea ed inoltre, è riconosciuto da WDA Europe e opera sotto l'egida del Conseil International de la Danse (CID) e di United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization (UNESCO)

 

FIPD - Ente Italiano Tecnici della Danza, con provvedimento n. 191 del 16 Gennaio 2012, è stata riconosciuta, ai sensi dell'articolo 43 dello statuto Federale autorizzando la stipula di convenzioni concernenti la delega senza esclusiva alla realizzazione di attività di formazione e aggiornamento dei tecnici della danza sportiva della FIDS.

 

In rispetto dei pricipi fondamentali e fondanti, FIPD ha adeguando la sua struttura in modo da assicurare una presenza capillare su tutto il territorio Nazionale con lo scopo di garantire punti di riferimento per tutti i tesserati e non e, nel contempo, sta operando la costituzione di Centri di Formazione Continua (CFC) coordinati dal Dipartimento Tecnico e di Formazione (DTF) il quale, non solo avrà lo scopo di sviluppare ed implementare le migliori strategie per la formazione sul territorio ma, ha anche la delega per la collaborazione diretta con le strutture Federali e la scuola dello sport del CONI.

Si veda la struttura organizzativa nella galleria fotografica qui sotto.

 


 

La sintesi scritta da FIPD

 

 

Si è svolto venerdì 8 febbraio 2013, in Gallarate, presso il Club Soraya della maestra Nicoletta Panella l’annuale serata di Gala promossa da FIPD per ricordare la memoria del presidente onorario FIPD Angelo Galli scomparso il 31 gennaio 2011.

Ospite d’onore della serata il Presidente FIDS Christian Zamblera; il parterre ha ospitato, tra l’altro, anche diverse autorità civili e politiche locali, quali ad esempio il consigliere comunale del comune di Gallarate, sig. Danilo Barban, con delega allo sport e tempo libero.

Nel corso della serata il Presidente FIPD, Gianluca Matarese, ha tributato due onorificenze:

- la prima al merito sportivo al Presidente Fids, Christian Zamblera,

- la seconda alla carriera del maestro e socio onorario Sauro Amboni.

In una cornice sobria ed elegante quale il Club Soraya, decine le esibizioni di danza sportiva e coreografica che si sono alternate: completamente realizzate dai tesserati FIPD, finalisti ai campionati italiani classe Master FIDS dello scorso gennaio. Tra questi, anche atleti classificatisi nei gradini più alti di competizioni e campionati del mondo

Nel suo discorso alla platea, il presidente FIDS Christian Zamblera, ha tra l’altro, riferito circa la procedura di Riconoscimento di FIPD quale Associazione di Categoria dei tesserati della FIDS: “Un pool di funzionari della FIDS, sta concludendo, dopo quella di MIDAS, la verificazione della documentazione amministrativa pervenuta ai fini dell’ottenimento del riconoscimento di FIPD quale associazione di categoria di tesserati della FIDS. Già nella prossima seduta del Consiglio Federale potrebbe arrivare la sua delibera”.

Insieme, poi, i due presidenti, FIPD e FIDS “in generosa fraternità d’intenti” hanno proceduto al taglio della torta e al brindisi del vino d’onore con gli intervenuti.

 


 

Premessa

Nel cuore della Lombardia, presso il prestigioso locale “Club Soraya” in Gallarate (Va), venerdì 8 febbraio la FIPD ha organizzato la grande manifestazione col titolo 3° Memorial Angelo Galli per ricordare il precedente presidente Galli che ha dedicato molti decenni della propria vita allo sviluppo, alla crescita e al progresso nazionale e internazionale del ballo e della Danza Sportiva.

I Gran Galà sono momenti di riflessione e di amicizia per incontrare le persone e per una stretta di mano, per stare uniti nei programmi, nella missione e nello spirito di corpo.

I traguardi si raggiungono se è forte lo spirito di corpo nel guardare avanti, in alto e lontano. Solo così le organizzazioni prosperano.

Se manca lo spirito di collaborazione e un forte entusiasmo per raggiungere un’unica meta, ogni iniziativa è destinata a fallire.

 

L’entusiasmo

L’entusiasmo, come diceva William Shakespeare, spinge gli uomini anche là dove le ali degli angeli non sanno osare (La tempesta). Con questo motto di Shakespeare si è svolta la grande manifestazione con i migliori atleti competitori che hanno dipinto la serata con le loro stupende esibizioni in un tutto esaurito.

 

 

 

Gli ospiti

Numerosi anche gli ospiti che con la loro presenza hanno dimostrato affetto, simpatia e amicizia alla grande associazione FIPD.

Il Gran Galà, con esibizioni e con la partecipazione attiva anche dei presenti e degli ospiti, è un'ottima opportunità per il gruppo di persone non perfettamente affiatato o troppo numeroso, per dar vita ad una conversazione piacevole, per creare un clima di distensione generale facendo perno su una inclinazione a tutti comune e istintiva, quale è appunto la ricerca del divertimento.

Infatti, favorisce la conversazione, mette a proprio agio i componenti, contribuisce alla riuscita della festa ed è un'ottima idea per rianimare la serata se troppo monotona.

 

 

La preparazione della festa

Dietro alla manifestazione c’è sempre un lavoro poco conosciuto dai più, ma importante. L’organizzazione della festa, gli inviti, come curare la sala e il servizio, l’accoglienza e la presentazione degli ospiti, il buffet, quando si può e quando non si può portare gli ospiti e gli amici, i ringraziamenti, ecc.

In estrema sintesi:

 

  • Il numero degli inviti diramati non dovrà essere superiore ai posti a sedere nella sala da ballo e dovrà inoltre essere proporzionato all'ampiezza complessiva della sala stessa e dei servizi annessi (guardaroba, sala buffet, ecc.).
  • Se si prevedono molte assenze, il numero degli invitati potrà essere alquanto maggiore; se l'invito lascia la possibilità di portare alla festa amici e familiari dell'invitato bisognerà tenerne adeguatamente conto.
  • E' importante non invitare persone tra loro in discordia o che comunque possano sollevare questioni.
  • Gli inviti dovranno essere diramati con dieci quindici giorni di anticipo rispetto al giorno della festa.
  • L'invito deve essere semplice, cortese e breve; dovrà contenere l'ora, il giorno e il luogo della festa.
  • Se il ballo prevede un concerto iniziale o esibizioni o un qualsiasi spettacolo, l'invito dovrà avere allegato il programma della serata.
  • L'invitato alla festa dovrà rispondere subito, anche telefonicamente, ringrazierà se accetta, si scuserà in caso contrario. Se accetta dovrà ben precisare se porterà uno o più persone con sé.
  • Nelle feste di alto rango si usano cartoncini eleganti ed è obbligo indicarvi l'elenco cronologico delle danze programmate per la festa.
  • La sala dovrà essere molto illuminata, con luci anche negli angoli.
  • Le luci saranno sempre tutte accese anche durante quelle danze che di solito si eseguono con poca illuminazione.
  • La sala dovrà essere sgombra da tappeti, mobili inutili e da tutto ciò che nulla ha a che fare col ballo e la festa.
  • E' importante che la sala sia riccamente adorna di fiori, con giardiniere artistiche agli angoli, ghirlande alle scale e intorno alle porte.
  • La sala da ballo non dovrà essere eccessivamente riscaldata durante la festa; saranno invece riscaldate le sale di servizio attigue.
  • Alle feste di "palazzo", una persona dovrà sempre rimanere all'esterno della casa per agevolare e regolare il parcheggio delle macchine, per indicare l'ingresso agli invitati, svolgere servizi di piccolo facchinaggio, ecc.
  • E' necessario che una stanza sia appositamente adibita al deposito degli abiti e soprabiti; in essa una persona dovrà fare servizio di guardaroba avendo cura di applicare ad ogni abito un cartoncino numerato e consegnarne uno identico all'invitato, con lo stesso numero, per agevolare il ritiro a festa ultimata.
  • Se la festa danzante è data da una Società o da un club, si avrà cura di incaricare delle persone esperte, oltre che a quelle di servizio, di vigilare sul buon andamento di ogni cosa e per intervenire in caso di necessità.
  • Un direttore o commissario o cerimoniere (così si chiama a seconda dei casi) della festa avrà cura di dirigere gli eventuali giochi, le esibizioni o le danze dei presenti che di solito sono previsti nelle feste da ballo durante i Gran Galà.
  • E' utile che il servizio preveda una cameriera in una sala accanto a quella delle danze con tutto il necessario per i frequenti inconvenienti che succedono durante le feste: si sporca un abito, si stacca un bottone, si rovina un'acconciatura, ecc.

 

Conclusioni

Con oltre 200 presenti, i più alti dirigenti nazionali e regionali, le migliori coppie FIPD con esibizioni di tutti i balli, premi e riconoscimenti a personaggi di fama, un clima di vera festa, balli per tutti e per gli ospiti e un grande spirito di corpo si svolto il Gran Galà 2013 dell’Ente Italiano Tecnici della Danza.

Per descrivere il tutto ci vorrebbe un libro; abbiamo riportato qui solo alcune immagini e alcuni momenti della serata e rinviamo al DVD per il film completo della manifestazione.

 


 

Reportage del Maestro Roberto Breda (roberto.breda4@tin.it) e della Dr.ssa Sonia Corna (cornasonia@gmail.com).

Foto di: Vertigophoto: (vertigo_photo@email.it) e in parte tratte dalle videoriprese di Roberto Breda (roberto.breda4@tin.it).

Per il DVD con il film della manifestazione rivolgersi:
- alla segreteria FIPD (segreteria@fipd.it)  tel. 0331 78 31 68.
- al Maestro Solbiati (eugenio.solbiati@fastwebnet.it) tel. 331 85 49 799.

 

Per il Reportage completo con anche molte immagini

si veda la Rivista Tuttoballo al N. 343 clicca qui.

 


 

Nella galleria fotografica qui sotto, alcune immagini della manifestazione.

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)