Il mondo del ballo in Italia
10 nov 2008

A cura di
Rosario Rosito
I CORSI CHE NON SERVONO
Che esagerazione! Ormai l’offerta di corsi miracolosi rasenta il tragicomico. Per ogni tipo di attività di cui si sospetta un benché misero interesse c’è, puntuale come un orologio svizzero, L’OFFERTA FORMATIVA, che poi quasi sempre altro non è che un papocchio messo su alla buona per vendere il fumo di un sogno irrealizzabile a modico prezzo.
Lo sappiamo tutti che la medicina sportiva richiede una laurea e sappiamo bene che per fare l’elettricista ci vuole un diploma e tantissima esperienza; conosciamo bene o male che per intraprendere alcune attività ci vuole una versatilità ed un talento fuori dal comune, ma ci piace dimenticarcelo, ci piace sognare. Mettere il naso all’insù ed ammirare l’asino che vola… oh, quale emozione! I lestofanti della comunicazione lo sanno benissimo che siamo fatti così, duri di cuore ma ingenui nell’anima, e ci accalappiano con le roboanti proposte formative, le offerte low cost, che dovrebbero, nei nostri sogni di gloria, darci l’idoneità che non avremo mai, perché panciuti ed occhialuti, perché smemorati e sgrammaticati, perché ammogliati con sei figli a carico, perché insonni e ansiosi, perché, perché, perché. Perché molti corsi non servono, e quasi mai siamo in grado di capirlo in anticipo.
Rosario Rosito, 10 novembre 2008
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)