Il mondo del ballo in Italia
25 mag 2009

A cura di
Rosario Rosito
IL BALLO DELLE TELECAMERE
Ormai è consuetudine, quando c’è da mostrare una coreografia in Tv cominciano a ballare anche le telecamere! Il risultato? Ti perdi il ballo e, se si tratta di una coreografia di gruppo, non ci capisci letteralmente niente.
Ma perché, mi chiedo, è nata questa smania di strafare? Da cosa è stato suggerito questo balletto scomposto di cameraman che schizzano inseguendo primi piani e particolari, perdendosi, nel contempo, il senso stesso del ballo?
Difficile dare una risposta. Certamente non è sempre stato così. Se riguardiamo i balletti delle Kessler, della Carrà, della Cuccarini, della Parisi, della Russo, ci accorgiamo che le riprese erano perfette, che ci premettevano di assistere al ballo, all’impegno dei ballerini, alla sincronizzazione, a tutto insomma, anche alle imperfezioni, che rendevano più interessante ed apprezzabile ogni cosa. Ora, con le inquadrature che staccano in continuazione, che corrono a destra e a manca, sopra e sotto, con le luci che talvolta sembrano letteralmente impazzire, chi ci capisce niente? Non c’è più alcun bisogno di essere precisi giacché gli errori, le imperfezioni, sono completamente oscurate dal balletto delle telecamere. O forse è proprio in questa possibilità di improvvisare che va cercata la spiegazione?...
Rosario Rosito, 25 maggio 2009
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)