Il mondo del ballo in Italia
14 mar 2007

A cura di
Rosario Rosito
IL PLASMA IN SALA
'Ormai la spesa da affrontare è realmente esigua: 1500/2000 euro sono sufficienti per attrezzare, nella propria sala o palestra da ballo, un efficiente angolo multimediale con tanto di monitor al plasma da 40 pollici, riproduttore DivX/DVD/CD/VCR e PC, per poter visionare filmati, ascoltare musica, registrare. Diciamo subito che il sistema può tranquillamente sostituire l’impianto stereo ma, se possediamo un buon impianto, anzichè metterlo in pensione, lo integriamo nel sistema.

Cos’è un angolo multimediale

È un luogo della sala, un angolo dove, installando a parete un monitor/TV a plasma o a cristalli liquidi (LCD), in accoppiamento ad un computer, abbiamo la possibilità di:

- Ascoltare file musicali di qualsiasi tipo
- Organizzare archivi musicali e video su HD interno o esterno al PC
- Visionare qualsiasi tipo di file video (ad esempio i filmati delle gare, i dvd o le videocassette con i balli di gruppo...)
- Duplicare immediatamente cd e dvd (stando però attenti a non contravvenire alle prescrizioni legali in materia di diritti d’autore!)
- Collegarsi ad internet, a stazioni radio/televisive, video conferenze, ecc.
- Qualsiasi altro utilizzo pratico che la nostra esperienza e le nostre esigenze ci suggeriscono.

Attrezzatura minima necessaria

Considerato il tipo d’utilizzo cui è destinato, è preferibile acquistare un TV al plasma piuttosto che ad LCD (più costoso e delicato e meno indicato per un utilizzo di questo tipo) da 40 pollici a salire, con staffa per applicazione a parete. L’applicazione a parete è necessaria per evitare pericolosi ingombri nella sala e sfruttare al meglio l’utilissima forma slim dell’apparecchio. Caratteristiche necessarie sono l’ingresso per il PC, una risoluzione del monitor di almeno 800 x 600 pixel (meglio ancora se è 1024 x 768 ), un buon amplificatore integrato. Ci occorre poi un PC d’ultima o penultima generazione (un Pentium 4 va benissimo) che abbia buone schede audio e video con memoria non condivisa, una Ram da un Giga, un FSB da 800 Mhz, un masterizzatore CD/DVD dual layer, un drive CD/DVD; ovviamente non ci serve il monitor, dato che per tale funzione utilizzeremo il plasma. È utilissimo anche l’acquisto di un Hard Disk esterno di almeno 250 Gigabytes. Occorrono poi un lettore DVD/DivX ed un videoregistratore Vhs (VCR), oppure un pratico Combo (DVD/DivX + VCR); infine un mobiletto/libreria sul quale sistemare l’attrezzatura.

Scelta dell’angolo e sistemazione dell’apparecchiatura

Avendo una postazione DJ, oppure un lato della sala dove è gia sistemato un impianto stereo, è preferibile creare l’angolo multimediale, possibilmente, nelle sue immediate adiacenze. Questo ci permetterà di collegare più comodamente le uscite audio del sistema multimediale agli ingressi audio dell’impianto stereo. A tal proposito, raccomando vivamente, per l’installazione, di rivolgersi a tecnici specializzati, evitando il “fai da te”, soprattutto se non si è esperti di elettronica e di elettricità in genere; a tal proposito rimando al mio articolo “L’IMPIANTO STEREO E L’HT” pubblicato su questo stesso sito e su altre riviste specializzate. Per un eventuale collegamento ad internet, è preferibile sistemare nelle vicinanze anche l'attacco della linea telefonica (magari poggiando l'apparecchio telefonico sul mobiletto stesso dell'angolo multimediale)
Il Plasma va installato, sulla parete prescelta, ad un’altezza di circa 2 metri e mezzo dal suolo (riferita al lato inferiore), per permettere una buona visione anche da una decina di metri di distanza, senza intralcio nella visuale dovuto ad eventuali sagome di persone. Sotto al plasma si sistema il mobiletto/libreria che sarà stato scelto, ovviamente, tenendo conto delle dimensioni degli apparecchi che è destinato a sostenere. Sul mobiletto si sistemano la tower del PC, con tastiera e mouse ad un’altezza adeguata all’utilizzo in piedi, il combo (oppure i due apparecchi separati DivX/DVD e VCR), l’HD esterno. Nella scelta dei componenti va tenuto nella debita considerazione il fattore ingombro. L’ideale è una soluzione ad incasso (nicchia nella parete) o con sporgenza minima, in modo da diminuire al massimo il rischio d’urto involontario.
Ho, volutamente, trascurato l’acquisto di un sistema HT, perchè immagino l’angolo multimediale di una palestra come uno strumento di consultazione, di studio, di lavoro, più che di relax. Per godere il benessere audio dell’home theater è indispensabile una “postazione d’ascolto fissa”, come una poltrona o un salotto, non propriamente facili da sistemare, in normali condizioni, lungo una linea di ballo. Molto utile, come accennavo in precedenza, l’HD esterno al PC. In esso possiamo organizzare i nostri archivi musicali che diventano così, immediatamente, trasportabili “in toto” da un posto all’altro, senza più necessità di tirarsi dietro quintali di CD.
Rosario Rosito, 14 novembre 2006




Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

Per imparare/migliorare