Il mondo del ballo in Italia
15 mag 2008

A cura di
Rosario Rosito
IL SINDACATO DEI COMPETITORI
Sono aperte le iscrizioni, a tutti: competitori, genitori, maestri ed ogni soggetto che abbia l’esigenza di essere rappresentato legalmente, da una struttura imponente come il Cobas, per reagire e non subire passivamente le storture che si continuano a verificare nell’ambito delle competizioni di danza sportiva. La Fids, volente o nolente, dovrà prendere atto della nascita di questa realtà, da tutti auspicata, e finalmente divenuta cosa concreta.
C’era bisogno del sindacato nella danza sportiva? La risposta è positiva, ed aggiungerei anche “purtroppo”. Perché:
  • ·         C’è stato tutto il tempo per autoregolamentarsi in difesa dei diritti dei competitori.
  • ·         È palese il conflitto d’interessi tra la figura del maestro e quella del giudice.
  • ·         È altresì palese la mancanza di sensibilità della federazione che promette da anni dei cambiamenti puntualmente disattesi.
Intanto, il primo passo l’ha fatto il Piemonte, inviando questa lettera ai due dirigenti Fids, regionale e nazionale.
Il buon Galvagno adesso sa “ufficialmente” come stanno le cose. Non più la letterina anonima, il trafiletto sul forum, l’e-mail impertinente, le voci di corridoio. Nossignori, niente di tutto questo. Adesso c’è la denuncia di un sindacato che conta cinquecentomila iscritti a livello nazionale, quindi ben più degli iscritti alla Fids. E questo è solo l’inizio…è ora che qualche furbetto cominci a preoccuparsi; l’illecito sportivo è un reato penale.
Giusto per rendere l’idea, dalla lettera apprendiamo che in Piemonte, accadono queste stranezze:
 
1. quasi tutte le gare Fids ricadono sotto l’EGIDA del team Tecchio;
2. non esistono criteri per la designazione degli ufficiali di gara ma solo il potere dominante del team Tecchio;
3. il collegio giudicante è sempre composto:
a. da maestri/competitori allievi della scuola Tecchio;
b. da maestri iscritti al GAB;
c. da maestri di altre scuole aderenti al team Tecchio;
d. dai solito noti della Lombardia e Liguria facenti parte della CORDATA, con qualche variante di nuova aggregazione;
e. da maestri di qualche ASA ritardataria che solo di recente dopo notevole resistenza ha ceduto ed ha comprato le tute del team Tecchio;
4. i maestri delle altre ASA del Piemonte che hanno osato non aderire al team Tecchio sono stati categoricamente esclusi da ogni competizione e posti in “CASTIGO”, tra questi rientrano anche i fuoriusciti dalla FIDS;
5. nel Liscio Tradizionale i primi due posti di classe A e B di tutte le categorie sono appannaggio quasi esclusivo degli allievi della scuola Tecchio;
6. alcuni di questi competitori, se non tutti, si fregiano, sotto gli occhi dei direttori e giudici di gara, di una SPILLA apposta sul frac con il simbolo T o del GAB, che costituisce in modo inconfutabile segno di riconoscimento, con riflessi anche sulle altre discipline oggetto di gara, nelle quali peraltro conseguono risultati prestigiosi.
Ciò è tanto più grave, ove si consideri che la spilla viene apposta sul frac, o addirittura in taluni casi entrambe le spille, nelle gare in Lombardia, Liguria, nei campionati italiani relativi a diverse discipline ed in quelli MASTER nella più assoluta indifferenza e tolleranza degli organi Fids preposti al controllo.
La situazione in questione costituisce, quindi, l’antitesi del nuovo corso da lei propugnato facendo ripiombare la danza nel buio più profondo, retaggio di quegli anni, in cui in Piemonte imperava l’ ASIBA, da lei ben conosciuta, il cui motto era “con me o contro di me”.
Ammesso e non concesso che tutto questo venga confermato, perché, chiedo io, napoletano, brutto, sporco e cattivo, è stato così puntuale ed inesorabile il commissariamento della Campania, quando il Piemonte, alla luce di questi episodi, pare ci abbia surclassato in fantasia e creatività nell’arte d’arrangiarsi? Se lo sanno i dirigenti campani si suicidano…almeno che qualche tecchiofilo, di buon cuore, non gli faccia pervenire una spillina in omaggio.
Rosario Rosito, 15 maggio 2008
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)