Il mondo del ballo in Italia
11 set 2013

A cura di
Sauro Amboni
La fotografia artistica nel Ballo e nella Danza Sportiva.

 

Prima parte.

A cura dell’Artista e Fotografa
Giovanna Bigazzi.

(Foto a fianco).

 

 

 


 

Biografia di Giovanna Bigazzi.

 

Giovanna Bigazzi nasce fotograficamente 15 anni fa.

Si forma con corsi e specializzazioni in molti settori della fotografia (dalla camera oscura, alla foto subacquea, dalla foto di comunicazione con Oliviero Toscani al ritratto, etc).

Lavora per un certo periodo di tempo come reporter fuori Italia.

Rientrata, si dedica alla foto artistica ed al lavoro in sala posa ottenendo numerosi riconoscimenti e vincendo diversi premi (alcuni scatti sono in esposizioni permanente in alcuni musei italiani ed esteri).

Negli ultimi tempi è anche fotografa di scena e di danza: collabora con compagnie, è fotografa ufficiale di manifestazioni e spettacoli.

 

E’ docente di corsi di fotografia e coordina il centro culturale il laboratorio di arte contemporanea di Perugia.

 


 

 

La fotografia ferma la tua immagine

e rende immortali i momenti più belli della tua vita.

 

 

Questo è il primo di una serie di articoli che parlano della fotografia nel mondo della danza: delle sue caratteristiche tecniche, delle sue problematiche, delle soluzioni, degli accorgimenti, delle novità, etc.

Con quindici anni di esperienza nel mondo della fotografia, sono sempre più fermamente convinta che la specializzazione sia la soluzione per il miglior risultato: come in ogni professione non ci si improvvisa fotografi, non basta possedere una macchina fotografica (se pur ottima), e non è nemmeno sufficiente conoscere la fotografia in genere.

 

E’ necessario avere sì delle fondamenta, ma poi bisogna studiare quel settore specifico della fotografia, sperimentarlo, e ‘farlo proprio’ sino ad ottenere IL TUO SCATTO, e solo il TUO.

Insomma, come dire, i tuttologi della fotografia non esistono, ed ogni ambito richiede anni ed anni di lavoro.

In genere io dedico per lo meno 7 anni ad ogni ‘mondo fotografico’ a cui mi avvicino, e questo per dire solo di conoscerne ‘le fondamenta‘.

Ma procediamo per gradi. L’etimologia della parola ‘fotografia’ significa ‘scrivere con la luce’: questa è una cosa molto elementare ma di cui non ci si deve mai dimenticare.

La luce è il nostro ‘parametro’ fondamentale, il nostro ‘strumento di lavoro’.

 

Noi non facciamo altro che decidere quanta e come deve essere la luce che deve imprimere il nostro supporto sia esso fatto di pellicola o magnetico.

 

Quindi con il nostro apparecchio fotografico (in particolare con la determinazione dell’apertura del diaframma e dei tempi di scatto) ‘gestiamo’ la luce sì da ‘mostrare’ ciò che vediamo e che vogliamo che gli altri vedano.

Certo, naturalmente non bisogna dimenticarsi che la fotografia è un’arte visiva e quindi comunichiamo con l’immagine e solo con essa.

 

Insomma il nostro scatto da solo deve avere il potere di parlare, far assaporare, far udire, far vedere, far toccare, quello che noi vogliamo.

Solo questa è la fotografia… tutto il resto è sola e pura esercitazione tecnica!!!

 

 

Per l'articolo completo di servizio fotografico

clicca qui

e vai al N. 390

 

 

Giovanna Bigazzi

tel 347 9001311

www.illaboratoriodiartecontemporanea.it

 

 

 

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

Per imparare/migliorare