Il mondo del ballo in Italia
18 mar 2011

A cura di
Sauro Amboni
La Maestra Santina Spiotta col suo Reportage sul Trofeo Lombardia e altre imminenti novitÓ (1)
 
 
Trofeo Lombardia
cronaca e altre novità

Inviato speciale: Maestra Spiotta Santina


 
 
Premessa e alcune cifre
 

Con oltre mille spettatori sugli spalti, con 470 coppie di competitori alternati in pista e numerosi gruppi di Danze a Squadre e Country, circa 50 giudici di gara al lavoro, un efficiente allo Staff Tecnico e tutto sotto la guida del Direttore di Gara Roberto Marelli, si è svolto l’attesa Competizione Nazionale 6° Trofeo Lombardia Dancing.

 

Dal Settore promozionale a quello Agonistico, dai sei anni ai sessanta e oltre, dalla Danza a Squadre, Country, ecc. alle Danze Standard, Balli Nazionali, ecc. dall’amatoriale alla Classe “A”.

 

Una grande organizzazione per una grande manifestazione. Con questa convinzione è nata nel 2004 l'idea del “Trofeo Lombardia Dancing” che, preparato di anno in anno con metodo e passione sotto la guida del Presidente Angelo Gramegna, ha ottenuto consensi sempre crescenti fino a raggiungere in questa sesta edizione connotati nazionali con 500 coppie in pista.

 

 
 

Una coppia emergente - Vergati Massimo e Fraschini Monica

Campioni Regionali FIDS 2011 Lombardia

 
 
 
Gli atleti

Da parte loro gli atleti, i veri protagonisti della manifestazione, hanno esibito in generale un buon livello tecnico di preparazione ed abbigliamenti di gran stile oltre che di buon gusto. Parliamo di abbigliamento perché numerose sono state le Danze Syncro Latin, Coreog. Free Style, Fantasy Dance, Show Dance, Synchro, ecc. per le quali ha un ruolo e un certo fascino anche l’abbigliamento.

Anche sul piano delle doti fisiche i principi dell'estetica non sono stati disattesi, specialmente per quanto riguarda l'elemento femminile. Hanno gareggiato, in verità, tante ragazze di ragguardevole bellezza e grazia fasciate da costumi perfettamente in sintonia sia con le forme fisiche che con le peculiarità artistiche ed espressive delle discipline scelte per partecipare.

 
 

Personaggi, Ospiti, Giudici di gara, ecc.

 

E' chiaro, tuttavia, che eventi di questo livello di necessitano anche di uno “staff” di collaboratori all'altezza del compito.

Il clima ben diffuso di rispetto e cortesia impresso dagli organizzatori e dai vari responsabili unito al senso dell'ordine che ha regnato durante lo svolgimento delle varie competizioni.

 

Che dire, poi, dei titolari preposti ai vari settori organizzativi? Abbiamo trovato:

1.               in qualità di Direttori di Gara la preferenza non poteva cadere che su un personaggio autorevole, preciso e determinato come il maestro Roberto Marelli (già Dirigente nel Settore Tecnico Federale FIDS).

2.               Ha espletato efficientemente le funzioni di Segretario di gara La Maestra Erika Belluzzo coadiuvato agli Skating dalla Maestra Graziella Coco.

3.               Presentatori i sempre brillanti Iginio Riboldi e Giovanni Altomare che hanno condotto con innegabile abilità il filo del discorso per l'intera durata dell'evento sportivo in questione.

4.               Le musiche erano sotto la direzione del Maestro Antonio Coscia.

5.               Fra i coordinatori presenti citiamo: Antonio Altomare (Presidente MIDAS Lombardia).

Inoltre, ci sono i responsabili degli altri settori che hanno completato lo staff organizzativo e cioè: i verbalizzatori; coloro che si sono occupati delle relazioni con l'esterno, gli addetti all'impianto acustico, alle iscrizioni, alla pista, alla cassa, all'ingresso, al ristoro, all'ufficio contabile, agli addobbi, ecc. veramente una efficiente organizzazione.

 
 



Alcuni fra i numerosi Giudici di Gara


 

E per la preparazione della gara?

Un lavoro nascosto ma che non tutti conoscono.

 

Una grande gara richiede sempre una grande preparazione ed una grande esperienza. Bisogna iniziare uno e a volte due anni prima a prepararla. Altrimenti si possono poi avere brutte sorprese e addirittura fallire negli obiettivi.

 

Sono sicuramente centinaia le particolarità da seguire.

Essendo gare annuali, bisogna lavorarci in netto anticipo. Chiusa un'edizione si inizia a preparare la successiva.

Sotto l'aspetto organizzativo, una volta individuata la struttura dove si vuole organizzare l'evento, è obbligatorio fare sopralluoghi ad hoc per verificare ogni cosa, dai parcheggi agli accessi, dagli impianti interni a gli aspetti della sicurezza, ecc.

Una volta che l’organizzazione ritiene idonea la località si passa alla fase burocratica che interessa la Federazione di appartenenza alla quale va richiesto il patrocinio o nulla osta, il Comune dove si devono obbligatoriamente chiedere le autorizzazione all’utilizzo delle strutture, gli eventuali patrocini che danno un valore aggiunto alla manifestazione.

Una volta ottenuti i nulla osta da parte di tutti gli enti preposti si passa alla fase esecutiva con la redazione del programma e alla pubblicità.


 
Successivamente, una volta fissati i termini preliminari, le particolarità da predisporre esterne alla gara sono:


  • Contattare l’intero staff tecnico, che solitamente è di competenza del General Manager: Direttori di gara, giudici, l’autoambulanza, DJ, presentatori, ecc.

  • Selezionare il personale preposto all’organizzazione operativa (biglietteria, ingresso, servizi di spogliatoio, iscrizioni, accoglienza giudici, accoglienza ospiti, servizio d’ordine all’interno e all’esterno del Palasport, Servizio Medico con l’autoambulanza).

  • Inviare opuscoli stampa di pubblicità in anticipo.

  • Concordare eventuali riprese fotografiche o servizi giornalistici con gli inviati speciali.

  • Scelta ed ordinazione delle premiazioni da consegnare ai vincitori, gadget per gli ospiti.

  • Preparare le lettere d’invito per le autorità e per gli ospiti d’onore per i Dirigenti Federali.

  • Studio e impaginazione della brochure per presentare la gara, inviare alle eventuali autorità competenti, ecc.

  • Selezione degli stand, coinvolgimento degli sponsor, stipulazione del contratto con gli stessi.
 

Affinché la manifestazione ottenga il giusto risultato non bastano solo le belle coppie. Bisogna aver verificato tante altre cose:

che i servizi igienici e spogliatoi siano adatti ad accogliere l'evento e sempre puliti, come anche gli spalti con appositi cestini laterali [anche se molte persone non li notano e buttano tutto per terra]. Per tutto ciò che riguarda la pista, la scenografia, l'impianto elettrico, il catering, giudici e ospiti bisogna fare una discorso a parte. Insomma, è un grande lavoro!

 

 
E il giorno prima?

I giorni che precedono l'inizio della manifestazione sono dedicati all'allestimento del palasport, con scenografia, luci, audio, contratto SIAE, e continui briefing con i collaboratori. Ossia, vengono impartite le mansioni.

Bisogna pensare agli arrivi dei giudici, alla eventuale sistemazione nell'hotel e ai trasferimenti per e dal palazzetto per coloro che provengono da lontano.

Ormai siamo arrivati al giorno della competizione. Il giorno prima c'è l'ultimo briefing, o in riunione o via telefono con i collaboratori, ognuno deve essere autonomo e responsabile del proprio incarico visto che ottiene la massima fiducia dal General Manager. Questo vuol dire che tutti hanno avuto le giuste istruzioni.

 
 

E dopo la competizione?

Dopo la competizione vengono i “nodi al pettine”. Si fanno i bilanci, i resoconti e bisogna ancora non fermarsi ma adempiere a tante cose.

La SIAE , i pagamenti del personale, la riconsegna dei locali, ecc. Bisogna fare il bilancio delle entrate e delle uscite, ecc. Cioè bisogna fare i conti.

Come in tutte le attività bisogna onorare gli accordi presi. Insomma bisogna pagare chiunque abbia reso un servizio.

 
 

 
 

Un consiglio ai competitori

Cari competitori, avete ballato bene.

Ma la prossima volta voglio vedervi ballare meglio: ballate anche con l’anima e non solo con la tecnica! E poi quando vi chiamano in pista non fatevi aspettare 10 minuti!

 
 

Una riflessione sui Giudici di Gara

Cari colleghi, l’organizzazione interna della manifestazione con oltre 500 coppie da mettere in pista in poche ore, con 50 giudici da gestire e con i vincoli e gli obblighi più restrittivi imposti dai nuovi Regolamenti Federali da rispettare, creano ed hanno creato qualche difficoltà. Abbiate pazienza!


 Alcuni Giudici di Gara:



 

Alcuni fra i numerosi Giudici di Gara:

 

Maestro Remo Altomare

Maestra Simonetta Bozzano

Maestro Ruggiero Nicola

Maestra Francesca Mastrilli

Maestra Annalisa Moretti

Maestro Michele Berardi

Maestro Silvestro La Pica

Maestra Loredana Bellini

Maestro Sauro Amboni

Maestra Valentina Bonariva

Maestro Fabio Pilon

Maestro Luciano Asero

Maestra Mattea Pino

Maestro Vincenzo Bucca

Maestra Sonia Onorici

Maestro Alberto Altomare

Maestro Antonio Di Stefano

Maestro Francesco Incandela

Maestra Monia Odorici

Maestra Spiotta Santina

Ecc.
 
 

Notizie importanti

 

·       Alle competizioni hanno partecipato coppie provenienti da numerose regioni, ma la maggior parte di esse, oltre ovviamente dalla Lombardia, proveniva dalla Liguria.

·       Abbiamo visto campioni e campionesse d’Italia a fare il giudice di Gara anche nelle Classi “C”.

·       Grande l’affluenza alle competizioni delle Danze Country durante la mattinata. Questa disciplina è in continuo aumento e sta scalando i “numeri” delle Danze Standard e Nazionali.

·       Per queste Danze (Danze Country), il giorno 3 aprile si disputerà il Campionato Regionale Lombardo (al Palazzo dello Sport di Castellanza) Per informazioni: Maestri Santo Oliva e Santina Spiotta 335.68.66.403; 334.17.47.253.

  • Sempre per le Danze Country, il 10 aprile dalle ore 14 alle 19, incontro di studio aperto ai Tecnici, Atleti e Simpatizzanti, presso Sala IDILLIO in Via Bettinelli 1 a CASTELLANZA. Argomenti: illustrazione delle principali terminologie usate, studio degli script, musiche originali e Timing musicale, parametri di giudizio, Regolamenti di gara come da nazionale in fatto di: Categorie, Classi, Nr. atleti per gruppi, abbigliamento giudici. Organizzatori/Relatori: M. Andreani, M. Pino, L. Bellini, V. Beia, M. Borrelli, C. Centazzo, S. Colombo, M. Dolzanelli, G. Marangoni, A. Moretti, M. Valdiserri e Antonio Altomare. A seguire, buffet e serata di ballo Country guidata dal M.o Diego Albano. Costi: giornata di studio € 15/persona; giornata di studio con buffet e serata di ballo € 25/persona; solo buffet e serata di ballo € 10/persona. Info: Pino Mattea: 333.48.56.457.
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1░ piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

50 anni - Per fare competizioni

Lecco (LC)