Il mondo del ballo in Italia
13 set 2009

A cura di
Sauro Amboni
La Maestra Silvana Ravini porta in Italia la nuova Danza Orientale: 2^ parte.

Le origini del Flamenco:
il F A N D A N G O
a cura di Silvana Ravini
 
Per ballare bene un ballo
bisogna conoscerne le sue origini e la sua storia
 

Oggi il Fandango si balla dalla Spagna alle Filippine, dalle Canarie al Portogallo e da quest’anno anche in Italia: a lanciarlo sarà la Maestra Silvana Ravini.



Maestra Silvana Ravini
 
 
 
Lo canta anche Ligabue
“facciamo un fandango – balliamo sul mondo”
ma cos’è?
 
2^  parte


 
DOVE SI BALLA?
 

Dalla Spagna alle Filippine, dalle Canarie al Portogallo e da quest’anno anche in Italia.

 

Nelle regioni del Nord di Spagna si balla fandango, sempre con peculiarità flamenche, certo, ma in una forma più ordinata e distesa.

 
 

Nelle Isole Canarie si balla in modo festoso e improvvisato: el fandango libre canario.

In Portogallo il fandango prende l’aspetto di un ballo individuale, perché spesso la coppia si divide per fare degli assolo.

Si balla frequentemente tra uomini e in questi casi il ballo è caratterizzato dal tempo tenuto battendo i piedi per terra, però non è flamenco, è lento e pacato come il carattere malinconico lusitano.

 

Anche nelle Isole Filippine si balla una sorta di fandango socializzante, niente da stupirsi dal momento che è stata colonia spagnola per quasi 300 anni. Il ballo prende l’aspetto di un rito e invece che virtuosismi con nacchere e tamburelli si fanno difficili movimenti con le candele, tipico elemento orientale.

 





VARIAZIONI DEL FANDANGO
 

Verso il 1800 il fandango ha chiaramente aspetti flamenchi e si diversifica per ogni provincia di Andalusia prendendone il nome e le tante diversità come nessun’altra forma di flamenco.

 
FANDANGOS GRANDES

Ha un’introduzione lenta che gradualmente cresce di ritmo

 
FANDANGOS LIBRE

Ha una base ritmica mutevole, i flamenchi lo preferiscono

 
FANDANGOS DE HUELVA

Inconfondibile stile magico, perfetto da ballare

 
FANDANGOS DE MALAGA

Malaguena, triste ballo popolare afflamencato con caratteristiche di verdiales.

 
FANDANGOS DE RONDA

Rondena, detto fandango de cante per la sua armonia.

 
FANDANGOS DE MURCIA
FANDANGOS DE LUCENA
FANDANGOS DE ALPUJARRA
TARANTA

Tipica dell’Andalusia orientale deriva dal fandango e dai canti di Levante

 
CARTAGENERA

Dell’Andalusia orientale deriva dal fandango.

 
GRANAINA

Fandango che ha poche influenze flamenche.

 
MEDIA GRANAINA

Fandango che ha ancora lo stile di bel canto.

 
 

Ci sono i fandangos di realizzazione personale che prendono il nome dell’autore:

 
FANDANGOS DE EL GLORIA
FANDANGOS DE VALLEJO
FANDANGOS DE CEPERO
FANDANGOS DE PEREZ DE GUZMAN
ecc.
 
 
FANDANGOS CHICO

sono i fandangos allegri e vivaci, ballabili, di facile ascolto detti FANDAGUILLOS che a loro volta si dividono in altri stili: FANDAGUILLO SIMPLE, FANDANGUILLO DE ARMERìA, FANDANGUILLO MANCHEGO.

 
 

Tutti i fandangos sono cantati e ballati ma esistono molte, moltissime forme di fandango da ascolto, solo musicali, a volte solo cantati.




 
Maestra Silvana Ravini
 
I GRANDI FANDANGEROS
 

Il sivigliano Nino Ricardo concepì, con la sua strepitosa chitarra, il fandango libre. Notevole anche Ramòn Montoya.

 

Tra i cantanti ricordiamo lo storico El Mellizo, Juan Breva, El Nino de Cobra, Rafael Pareja, El Gloria, Cepero, Vallejo, Antonio Chacòn.

 

Pepe Marchena, nome preso dal paese natio Marchena, deceduto a Siviglia nel 1976, si staccò da clichè classico, inserendo la sua bella voce melodiosa al posto del canto lacerato, stimato artista di spessore.

 

Manolo Caracòl, sivigliano, morto nel 1973, seguì il suo canto personale diventando cantante di fama all'opposto di tanti schivi artisti gitani, ma mantenne grande animo jondo nel suo canto.

El Camaròn del la Isla, indimenticabile talento del cante gitano, apportò musicalità nuova a volte contagiata da ritmi afrocubani: memorabile fandango del Alosno Calle Real, o Ni que manden a mi e la granaina Y no llegaste a quererme.

 

Attualmente i fandangeros sono numerosi, abili e originali, tra i tanti Josè Mercè, Diego el Cigala, Miguel Poveda.

 
 Per il servizio giornalistico completo clicca quì.


Maestra Silvana Ravini

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)