Il mondo del ballo in Italia
08 nov 2010

A cura di
Sauro Amboni
La Prof.ssa Marcella Costato e il suo Reportag sul Convegno di Castellanza: 1^ parte
 

UN CAMPUS PER CRESCERE

VINCERE E DIVERTIRSI

A Castellanza, la Capitale del Ballo

Prof.ssa Marcella Costato


1^ Parte

 


 
Presentazione

(a cura di Sauro Amboni)

 

Uno dei capisaldi dello Sport e in particolare della Danza Sportiva, consiste nel saper individuare il proprio percorso da sviluppare per poter crescere in armonia con sè stessi, coi colleghi, coi propri maestri, col sistema sportivo, con l’ambiente dentro al quale ci divertiamo e impariamo e con i nostri obiettivi sia agonistici che di svago.

Al Campus di Castellanza si è fatto tutto questo e cioè: aggiornamento, allenamento, divertimento. E’ con piacere, quindi, che riporto qui il Reportage dell’Inviata Speciale Prof.ssa Marcella Costato per testimoniare ai lettori un evento di grande interesse per tutti.

Durante le molte “lezioni” abbiamo imparato che non esiste solo la tecnica ma che la formazione va oltre e cioè investe la mente e il pensiero per aprire le “porte” a conoscenze e stimoli a volte trascurati negando la possibilità di crescere non solo come atleti o tecnici ma anche e soprattutto come uomini.

 

La cosa più importante per un competitore o per un tecnico ma anche per un vero appassionato di Ballo è l’aggiornamento professionale, il rinnovarsi, l’adeguarsi alle novità, il seguire il cambiamento, la flessibilità culturale, apprendere le nuove tecniche, le nuove figure, le nuove regole.

Abilità, doti e attitudini personali, buone qualità, capacità proprie e, un pò, anche il ruolo della fortuna; questi sono i capisaldi del successo per un competitore; ma senza aggiornamento queste abilità “cadono” rapidamente nel vuoto.

Entusiasmo, passione, ambizione e amore per la musica e il movimento sono i pilastri per trovare nel Ballo il vero divertimento e la gioia di viverlo alla massima espressione.

Non bisogna però avere fretta, ma arrivare ad eseguire le figure più elaborate gradualmente, un po’ alla volta con tanto, tanto e tanto allenamento. Poi si possono ballare con sicurezza, soddisfazione e anche successo agonistico.




L'inviata Speciale Maestra Marcella Costato

 

L’inizio

Erano oltre duecento le coppie che lunedì 1° novembre, incuranti del brutto tempo o della giornata di riposo, hanno preferito dedicarsi alla loro passione: La Danza Sportiva.

L’ingresso del Palazzetto dello Sport, alle 9 del mattino era gremito da atleti di tutte le età e classi di ballo.

“La FIDS, questa volta fa sul serio!” Queste sono state le parole che qualcuno ha mormorato all’ingresso e lungo il corridoio che portava agli spogliati.

 

I Maestri Antonio Altomare (Presidente MIDAS Lombardia) e Roberta Zone Gioncada, esperti organizzatori di eventi sportivi, hanno accolto un pubblico pulsante e smanioso di entrare in pista per allenarsi, ballare e apprendere, augurando a tutti: buon lavoro!

L’impresa di organizzare in uno spazio così vasto un numero elevato di atleti ha richiesto grande abilità tecnica e organizzativa. Lo staff organizzativo è stato diretto dalle Maestre Annalisa Moretti e Mattea Pino.

 



Alle ore10, come previsto,
l’attività del campus è iniziata.

La Maestra Nadia Mantovani ha aperto il convegno presentando il Test di Lyan. Ricordiamo che questo Test serve a misurare l’efficienza a livello cardio-circolatorio. E’ stato insegnato ai ballerini, in pratica, come verificare la capacità di recupero dopo uno sforzo fisico.

 
 



Ecco il Test di LYAN

 

·       Misurare la frequenza cardiaca a riposo.

·       Correre a ginocchia alte, sul posto, per 1 minuto.

·       Contare subito i battiti per verificare la frequenza cardiaca, sotto sforzo.

·       Lasciar trascorrere 1 minuto e rilevare di nuovo i battiti.

·       Rilevare ancora la frequenza cardiaca dopo, 2, 3, 4 e 5 minuti.

·       Registrare i dati in una tabella.


 

Avremo quindi

 

Condizione

Se avviene il ripristino

della frequenza di partenza
Ottima

Entro 2 minuti

Buona

Entro 3 minuti

Discreta

Entro 4-5 minuti

Cattiva
Entro e non oltre il 6 minuto

 

 

 

Il Maestro Alessandro Cucchi ha continuato la lezione proponendo una serie di esercizi per lo stretching e la mobilità articolare.

Alessandro Cucchi


 

Continua . . . . . .


 
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)