Il mondo del ballo in Italia
10 lug 2009

A cura di
Angela Scipioni
La validita' del Diploma di Maestro di Ballo.
 
 
Domanda fatta da Renato

Gentile Maestra Scipioni. Sono un semplice competitore di Classa "C" e leggo sempre con interesse i Suoi articoli che trovo pacati, seri e ricchi di diversificato contenuto. Per questo motivo mi permetto di chiederle un Suo autorevole parere per quanto riguarda le critiche e le polemiche che ho letto di recente su questo e su altri siti per quanto riguarda il fatto della validità legale o meno dei diplomi di maestro di ballo. La ringrazio anticipatamente e Le faccio i miei complimenti e migliori auguri di buon lavoro.

Renato dalla Puglia.
 
Risposta di Angela Scipioni

Non ho difficoltà a risponderle, ma prima ci devo pensare. Le rispondo attraverso la rubrca degli articoli in quando la Sua domanda è di interesse generale.

Cordiali saluti.
 
 
 
 



Maestra Angela Scipioni


 
Premessa

L’argomento è suscettibile di risposte che percorrono strade diverse e con concetti diversi ma che, nella sostanza, conducono alla medesima conclusione.

Voglio esprimere il mio modesto pensiero con la seguente breve dissertazione sull’argomento.

 
 

Diplomi e Lauree legalmente riconosciuti

Ognuno a casa propria può insegnare matematica, latino, italiano, fisica, inglese, ecc. senza essere laureato; fare anche delle buone lezioni a qualsiasi livello dalle elementari all’Università.

Ma dal momento che l’insegnamento avviene nell’ambito delle scuole statali regolari, con valutazioni ed esami agli studenti, bisogna possedere la Laurea e seguire certi percorsi istituzionali (concorsi, aggiornamenti, abilitazioni). Lo stesso dicasi per partecipare a concorsi pubblici o per avere certe cariche, ecc.

Quindi la Laurea serve (è indispensabile) per essere “regolari” e poter appartenere al sistema istituzionale della Scuola pubblica.

 
 

IL Diploma di Maestro di Ballo

Lo stesso vale, per esempio, anche per il Ballo. Chiunque può mettersi a insegnare movimenti, figurazioni, coreografie di qualsiasi ballo e a qualsiasi livello senza Diploma di Maestro di Ballo.

Ma, anche qui, dal momento che si vuol entrare nell’ambito della federazione con funzioni istituzionali di giudice di gara, direttore di gara, tecnico e insegnante nelle ASA, ecc. (per esempio nella FIDS), occorre avere il Diploma e seguire certi percorsi previsti dai regolamenti (abilitazioni, congressi di aggiornamento, percorsi formativi specifici, esami di verifica, ecc.).

Quindi il Diploma serve (è indispensabile) per accedere ed essere “regolari” nelle istituzioni specifiche del Ballo.

 
 
La validità

Va precisato che il titolo, in ogni caso, è una attestazione di idoneità che conclude un corso di studi ed è rilasciato a seguito di un percorso formativo, esami, atti di giudizio e valutazioni.

Si tratta cioè di atti che essendo emanati a seguito di appositi procedimenti valutativi prescritti dalla legge (per la scuola pubblica) o dai regolamenti federali e dal CON I (per il Maestro di Ballo tecnico FIDS) determinano una certezza circa il possesso, da parte dei soggetti che ne siano muniti, di una data preparazione culturale e professionale.

Certezza, in virtù della quale essi sono produttivi di effetti non solo nell'ambito dell'ordinamento cui il soggetto appartiene ma anche sul piano generale a garanzia del possesso di determinate conoscenze e competenze nell’interesse generale degli allievi.

 
 

Osservazione 1

Si potrebbe obiettare che esisterebbero Lauree con gli esami “comperati”; infatti abbiamo visto recentemente sui media e in numerose trasmissioni televisive nazionali che in alcune Università (per esempio, per citare le più recenti indagini della Magistratura, quelle di Napoli, Catania, Palermo, ecc.) si sarebbero verificati illeciti con studenti che avrebbero “comperato” gli esami e con docenti e personale amministrativo “corrotto”.

Ma mi sento di ritenere che si tratti di fatti isolati che non compromettono il sistema scuola in generale e che comunque sono all’esame della Magistratura in termine di legge.

 
 

Osservazione 2

Ho letto su vari forum che anche nel Ballo sono stati rilasciati e si rilasciano diplomi “facili”, ma non mi risulta che ci siano state denunce o azioni legali in tal senso. Mi sento quindi di ritenere che, in assenza di denunce specifiche, si tratti di maldicenze e calunnie senza fondamento.

 
 
 
Conclusioni

In conclusione, il Diploma di Maestro di Ballo certifica la preparazione della persona che lo possiede e dà garanzia di professionalità nell’insegnamento ai propri allievi; inoltre è necessario per appartenere e partecipare all’attività sportiva degli organismi istituzionali preposti, frequentare corsi federali, congressi di aggiornamento tecnico, fare il giudice di gara il direttore di gara e il tecnico ai corsi federali, insegnare ballo ai corsi integrativi della scuola dell’obbligo.

 

Quindi, l’Insegnante di Ballo e di Danza Sportiva deve possedere una corretta preparazione tecnica, un’adeguata formazione didattica ed una conveniente conoscenza delle regole di comportamento e di cultura del Ballo; elementi questi che si acquisiscono attraverso il conseguimento del Diploma di Maestro di Ballo e soprattutto dai continui aggiornamenti professionali.

 

L’insegnamento non qualificato: inganna chi lo riceve, umilia chi lo impartisce e squalifica chi lo organizza.

 
 

Maestra Angela Scipioni


Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)