Il mondo del ballo in Italia
27 apr 2009

A cura di
Angela Scipioni
Lo schema grafico dello ZIG-ZAG del Foxtrot.



Maestra
Angela Scipioni






Domanda fatta da Mariangela - Carissima Professoressa Scipioni.
Mi chiamo Mariangela, abito a Verona, frequento una scuola di Ballo in Verona e seguo con interesse i Suoi articoli e le Sue risposte alle piu' disparate domande e devo proprio dirle che sono molto soddisfatta  di come affronta gli argomenti piu'  vari.
Vengo al dunque. Sto'  imparando il Foxtrot e mi trovo in difficolta' per la figura ZIG-ZAG e mi piacerebbe avere da Lei lo schema grafico dei passi. Sul libro di Ballo che ho non ci sono questi schemi e non ne ho trovato e neppura la mia Scuola ne ha.
Non mi spieghi i movimenti perche' quelli sono bene spiegati sul libro.
Grazie della disponibilita' e cordiali saluti.
Mariangela da Verona.

Risposta della Maestra Angela Scipioni - Si, hai proprio ragione. Questi schemi non ci sono sui libri che sono in vendita attualmente. Se ne trovano alcuni sui libri di alcuni anno fa ma  ormai esauriti.
Non posso pero'  mettere gli schemi su questa Rubrica; ed allora, per questo motivo, ti rispondo nella apposita rubrica degli articoli su questo stesso sito.  Ciao e a risentirci.
Maestra Angela Scipioni.
Brescia, 27 aprile 2009.




Lo Zig-Zag del Foxtrot è una bellissima figurazione e se ben amalgamata ha un effetto gestuale  veramente  affascinante.

Si presta anche a  esecuzioni molto  elastiche nel senso che si possono fare movimenti artistici con opportune rotazioni della testa,  si può terminare la figura  in vari modi (o con 6  movimenti o con 5), si possono far seguire molte differenti amalgamazioni ed è, in sostanza, una figurazione vincente per una bella interpretazione.

Quì sotto  si trova lo schema con la geometria dei passi per la dama.

Bisogna però tener presente che  la  figura  può  essere ultimata anche (come detto sopra) al quinto passo e far seguire  un'altra figura   senza eseguire il sesto. Tuttavia ritengo che questa figura si presti meglio ad essere eseguita  per intero e cioè  coi  sei passi.
Alcuni testi la riportano con sei passi altri con cinque.
Si tratta però  di un aspetto solo formale perchè  se  si esegue   la figura con solo i primi 5 passi  e poi  si fa seguire come amalgamazione  un passo  lento lungo la linea di ballo   ci si ritrova  esattamente nella versione dei sei passi.

Ecco lo schema grafico.







Schema tratto dal famoso Testo  di Piero Rolando
dal tiolo "IL BALLO LISCIO DA SALA"  della  M&B - Padova



Una raccomandazione.

E' importante eseguire la figura  un pò distante dal bordo pista; infatti  si  sviluppa  verso  destra  e  se  ci  si  trova  troppo  accanto  al bordo  sul  confine della pista,  si  è  poi costretti  a  sacrificare  l'ultima parte della figura  (passi 3,  4  e  5)  onde evitare   di  finire  oltre il confine.



Maestra Angela Scipioni
Brescia,  28 aprile 2009
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)