Il mondo del ballo in Italia
05 mar 2013

A cura di
Sauro Amboni
Lo Swing. La prima lezione.

 

 

 

 

 

 

 

Relatore Alessandro Braga (foto a fianco)
co-fondatore di Sportboom.it .

 

 

 

 

 


 

 

La Swing Dance è un insieme di balli basati sul genere musicale jazz.

E' ormai è possibile trovare tantissime scuole di ballo che propongono corsi dedicati a questo simpatico ballo.

Nell'articolo presentiamo una prima lezione in un rinomato centro in Milano.

 

 

Lo swing è un genere musicale jazz, nato negli anni venti ed evolutosi fino a divenire un genere definito nel 1935 negli Stati Uniti.

La Swing Dance è esattamente l’insieme di balli basati su questo genere musicale e ormai è possibile trovare tantissime scuole di ballo che propongono corsi dedicati.

 

I ragazzi di Sportboom.it (www.sportboom.it), il primo motore di ricerca di impianti e attività sportive in Italia che permette agli utenti di cercare e acquistare direttamente sul sito le migliori offerte legate al mondo dello sport, sono sempre a caccia di attività sportive curiose e particolari da proporre ai propri utenti, mettendosi talvolta in gioco direttamente e andando a provare di persona le lezioni.

 

Ed ecco che sono andati a fare una lezione di prova di ballo Swing a Milano e ora ci raccontano come è andato il loro primo approccio con lo Swing!

 

 “Siamo arrivati alla Scuola intorno alle 20.45, così abbiamo avuto il tempo di prepararci visto che la lezione (di un’ora) sarebbe iniziata alle 21.00.

 

Al nostro arrivo ci ha accolto Monika, la padrona di casa alla Yamambo Dance School, che ci ha presentato subito gli insegnanti del nostro corso, Filippo e Tiziana!

 

Filippo purtroppo era infortunato ad una gamba, ma intenzionato a tenere duro e svolgere comunque la lezione con noi!

Scopriamo anche che Tiziana è proprio cresciuta ballando lo Swing… lo pratica da quando ha 2 anni!”

“Questa volta si è trattata di una prima lezione per tutti i partecipanti, e quindi siamo partiti proprio dalle basi.

Prima di tutto abbiamo fatto un po’ di riscaldamento, provando l’aspetto fondamentale dello Swing: il ‘bounce’, ovvero il molleggio.

Poi con un po’ di musica Tiziana e Filippo hanno testato il senso del ritmo di tutti noi allievi, battendo le mani a tempo e controtempo… noi abbiamo dato il meglio, ma con risultati variabili!

Filippo ha poi spiegato a tutta la classe qualcosa in più sullo Swing: ci ha raccontato che si tratta di un ballo di coppia di origine afroamericana che iniziò a svilupparsi già dagli anni ’20 ma che raggiunse l’apice del successo dalla seconda metà degli anni ’30, quando gli USA iniziarono ad uscire dalla Grande Depressione che aveva colpito il Paese.

 

Era uno stile di musica e di ballo che partiva dalla musica Jazz dei neri, e che con il nome di Swing si diffuse in maniera trasversale in un’epoca in cui ancora era forte la divisione razziale riuscendo in un certo modo ad unire tutti nel segno dello Swing Craze, ovvero una follia collettiva per questo genere!

 

Ci ha spiegato anche che il termine Swing Dance si riferisce ad un insieme di balli, stili e scuole diverse, come ad esempio il Lindy Hop, il Balboa, il Boogie-woogie e moltissimi altri!

 

Tornati poi all’azione, abbiamo provato il passo ‘base’ che poi si complicava con la ‘camminata’ per finire con la ‘molla’, un passo in cui l’uomo allontana e riavvicina la sua ‘dama’ (questo il gergo tecnico che abbiamo imparato durante la lezione!).

Abbiamo poi imparato anche a tenere il tempo ad alta voce (contando fino a 8 per ogni sequenza)… ed è risultato più difficile di quanto possa sembrare, perché a tutti viene da contare i passi mentre invece bisogna contare il tempo!

Dopo quasi un’ora il ritmo ha preso e tutti noi e si vedevano già i risultati!

Le sequenze si iniziavano a complicare ma tutti siamo riusciti a tenere botta, anche perché poi abbiamo scoperto il segreto (divertente) dello Swing… ovvero che la postura fondamentale è la ‘posizione gabinetto’… con il sedere in fuori!

 

Insomma, ci siamo divertiti tantissimo, anche in una sola lezione abbiamo imparato un bel po’ e alla fine ci siamo sentiti molto più a nostro agio sulla pista… chissà seguendo tutto il corso che ballerini provetti saremmo!!”

Abbiamo notato che all’inizio della lezione sono andate molto meglio le donne del Team Sportboom rispetto agli uomini, nonostante questi fossero concentratissimi. A un certo punto Tiziana ha provato a ballare con Leo per cercare di farlo andare a tempo… ma il tentativo è fallito!!

 

Comunque man mano che la lezione procedeva le performance degli uomini sono migliorate: Paolo, che sembrava un palo della luce cominciava a muoversi bene, mentre Leo è riuscito finalmente a liberare il suo spirito da ‘re della balera’ e alla fine ha concluso la lezione da “migliore in campo”!

 

Le donne in ogni caso si sono dimostrate molto più brave, Claudia e Ilaria si muovevano molto bene ed Elisabetta imparava i passi alla velocità della luce (anche se in realtà in questo caso c’è il trucco: è coreografa!).

 

Per il servizio giornalistico completo e ricco di immagini:

clicca qui

 

 

 

Relatore Alessandro Braga

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)