Il mondo del ballo in Italia
30 set 2008

A cura di
Rosario Rosito
MAESTRI IN DISARMO
Il perché di questo fenomeno è semplicissimo: non si guadagna più niente. Tranne qualche eccezione, le scuole si ballo si sono incredibilmente ridimensionate, per penuria di clienti a fronte di costi che non s’abbassano, anzi lievitano allegramente. Per cui anche i più ottimisti, gli ostinati che persistono nella speranza di un cambiamento favorevole del trend, stanno abbassando la guardia.
Fortunatamente ci sono organizzazioni che hanno capito le difficoltà dell’ambiente e propongono affiliazioni e gare a prezzi molto contenuti, altrimenti il giocattolo si sarebbe già spaccato da un bel pezzo. Ho però la precisa impressione che tutto questo non basterà a risollevare le sorti di un ambiente in crisi, ci vorrà ben altro…nel frattempo qualche dirigente, lassù in alto, dopo aver disintegrato ogni aspettativa di competitori e maestri con invenzioni estemporanee ed una marea di nuove sigle vuote come i carrozzoni di un circo in disarmo, culla ancora sogni di gloria e, dando fiato al trombone, si preoccupa esclusivamente della propria candidatura per essere rieletto.
Rosario Rosito, 25 settembre 2008
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)