Il mondo del ballo in Italia
10 feb 2012

A cura di
Sauro Amboni
Postura, presa e posizione della coppia: parte 2^.

(commenti di Sauro Amboni).

 

 

 

 

Nessun particolare deve essere considerato di cosi
scarsa importanza da non valere la pena di essere
curato a fondo e in ogni attimo durante la
interpretazione  artistica di qualsiasi movimento.

 

 

 

 

 

 

 


 

Premessa

Nella precedente 1^ puntata, abbiamo presentato e commentato alcune immagini relativamente alla postura, presa e posizione della coppia. In questa seconda parte continuiamo con altre interessanti immagini.

 

Osservazione

Avevamo detto che nei giorni 29 e 30 novembre del 2010, la FIDS organizzò a Perugia gli esami per il brevetto di Giudice di Gara di Classe “A”. Durante lo Stage preliminare, venne distribuito ai candidati un documento con indicato gli strumenti, i metodi e i criteri di giudizio da utilizzare durante la funzione di Giudice di Gara.

I parametri da utilizzare ricalcano i criteri presentati dall’IDSF e sperimentati in sede di congressi e competizioni. L’obiettivo è stato quello di creare un processo di misurazione delle caratteristiche degli atleti in gara al fine di realizzarne un profilo in termini assoluti.

I criteri su cui si deve basare il nuovo sistema di giudizio sono tanti ed ognuno di essi è articolato in una lunga serie di elementi (timing, ritmo, musicalità, frase musicale, postura, bilanciamento, ecc.).

Per esempio, per dare un’idea della complessità della materia, nella precedente puntata avevamo citiato la sintesi della descrizione di alcuni elementi estratti dal documento ufficiale FIDS quali la postura, la posizione, il bilanciamento e la coordinazione.

In questa seconda parte riportiamo gli aspetti musicali i quali, nel documento FIDS del congresso, occupano il primo posto in ordine all'importanza che essi hanno nel formulare il giudizio sui competitori.

 

Precisazione

Questi aspetti della musicalità li riportiamo quì tali e quali come sono descritti sul documento ufficiale FIDS citato più sopra.

Ovviamente questi aspetti sono stati ampiamente spiegati, discussi, dimostrati e sperimentati durante il corso.

 


 

MUSICA e Qualità del timing

 

Timing: l'utilizzo corretto di tempo e ritmo musicale, come definito dalla tecnica, nell'esecuzione di movimenti.

Ritmo: espressione di ciò che la musica richiede. Il  ritmo, benché sia l'espressione della scansione del tempo, rappresenta le innumerevoli possibilità di combinazione dei valori musicali e quindi si presenta sempre in molteplici e mutevoli aspetti.

La diversità del ritmo che caratterizza le diverse danze, deve essere allo stesso modo espressa dalla molteplicità dei movimenti caratterizzanti le stesse.

Musicalità: capacità di interpretazione ed abilità di espressione armoniosa dei diversi movimenti in accordo con quanto proposto dalla musica.

Frase: capacità di eseguire ed enfatizzare i diversi movimenti utilizzando i diversi suoni e timbri, pause ed accenti e cambi che caratterizzano la frase musicale.

 


 

E ora continuiamo col nostro discorso sulla postura, posizione e presa della coppia.

 

In questi articoli, sia nel precedente che nei prossimi, riportiamo alcuni esempi ed immagini con la geometria di coppia per quanto riguarda gli aspetti più significativi dei particolari che costituiscono e che conferiscono “eleganza” classe e stile nel ballo.

Queste 33 foto si riferiscono a campioni o competitori in gara o a congressi di aggiornamento.

In esse, si noti in particolare, a seconda della foto:

  1. posizione della mano della dama,
  2. lunghezza dei passi in relazione alla lunghezza della gamba,
  3. le elevazioni e la posizione dei piedi,
  4. la posizione della testa,
  5. la distanza fra le spalle e le teste dei due partner,
  6. altre particolarità di stile.

Osservazione importante

Queste sono indicazioni di massima. Ovviamente, tutto dipende dalla figurazione e dal ballo cui la foto si riferisce.

 

Per l'immagine si veda la galleria fotografica in calce all'articolo.

 

 

FIG. 5

Si noti, nella giovane coppia, la grinta e l’austerità di un Tango in esecuzione di PP.

 

FIG. 6

Si veda qui la perfetta posizione dei piedi in una fase di chiusura e la compatta presa dei due corpi tipica per una semplice figurazione di LU & BS.

 

FIG. 7

Qui si vede l’eleganza di coppia in figure di BS.

 

FIG. 8

Quì si noti, la perfetta posizione di PP,  la grinta del Tango tipica dei campioni, l’insieme della posizione,  l’eleganza e la compostezza globale di coppia.

 

 

Segue nei prossimi articoli dalla Fig. 9 alla 33.

 

 

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)