Il mondo del ballo in Italia
05 ott 2015

A cura di
Angela Scipioni
Riflessioni sui nuovi programmi per gli esami di Maestro Federale di Ballo e di Danza Sportiva.

 

 

 

 

 

 

A cura della Maestra

Dr.ssa Prof.ssa Angela Scipioni.

Foto a fianco.

 

 

 

 

 


 

 

Ecco le mie riflessioni sui nuovi programmi per i Maestri Federali.

 

 

Premessa.

Come tutti gli anni nel mese di ottobre arrivano le proposte di corsi di ballo; si riempiono di opuscoli le cassette della posta, si leggono sui muri i grandi manifesti pubblicitari e si sentono sulle radio locali le pubblicità più accattivanti. La pubblicità più spicciola è iniziata sul territorio con le più svariate esibizioni di piazza alle sagre e alle feste patronali e di partito durante tutta l’estate.

A questo proposito è doveroso richiamare l’attenzione di tutti gli appassionati e allertare i possibili aspiranti allievi e i genitori dei più giovani, a scegliere con attenzione tra le svariate offerte che offre il mercato.

 

 

Le qualità che deve avere un maestro di ballo sono:

  1. Una specifica qualificazione tecnica.
  2. Una adeguata preparazione generale e didattica.

Per una dissertazione su questi due argomenti, si rinvia ad alcuni articoli apparsi recentemente sulla rivista Tuttoballo in linea all’indirizzo www.tuttoballo.net/.

 

 

Per la preparazione tecnica.

Per una preparazione tecnica, il maestro è bene sia iscritto all’albo maestri con la qualifica della specifica disciplina oggetto di insegnamento. L’iscrizione garantisce le conoscenze tecniche, l’aggiornamento obbligatorio periodico, la conoscenza della tecnica ufficiale. Fino qui, nulla di nuovo.

 

 

 

Per la preparazione generale e didattica.

 

Osservazione

Ritengo di dover precisare che insegnare è uno dei mestieri più difficili che esistono.

Basta pensare che per insegnare le quattro operazioni e i pensierini di due righe agli alunni delle scuole elementari bisogna avere la Laurea senza la quale non si può neppure fare domanda di insegnamento. Questo vale a capire quanto sia importante insegnare bene e quanto siano vaste le competenze e ampia la cultura che deve avere un insegnante.

Sono molti anni che insegno a studenti liceali e conosco quanto sia importante, delicato e fondamentale l’aspetto didattico, educativo e formativo per un serio insegnamento.

Per un Maestro di Ballo è ancora più complesso in quanto l'insegnamento è rivolto sia ai giovani che agli adulti nonché agli anziani; è orientato sia al divertimento che all'agonismo. Ha aspetti tecnici e educativi ed anche di natura fisiologica per i riflessi del movimento, dell’allenamento, dei comportamenti gestuali, ecc.

Quindi, ovviamente, è assolutamente insufficiente e inadeguata la sola preparazione tecnica acquisita coi tradizionali diplomi di maestro.

 

 

 

Le novità.

Per colmare questa lacuna, la FIDS, richiede che ogni Tecnico della Federazione Italiana Danza Sportiva, possegga, oltre alle competenze tecniche specifiche di ciascuna disciplina della Danza, anche conoscenze generali quali, ad esempio: principi di anatomia, tecniche di allenamento, rapporto allievo maestro, capacità motorie, aspetti psicologici e pedagogici, ordinamento sportivo, ecc. Ciò in armonia alle delibere della Giunta Nazionale CONI del 15 luglio 2014 (Delibera n. 2014/278) e secondo la normativa europea dello SNAQ (Sistema Nazionale Qualifiche Tecnici Sportivi acquisita dal CONI).

 

Per queste materie generali, la Federazione, in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” di Roma, ha stabilito il piano di conoscenze generali che devono far parte dei programmi d’esame per i nuovi maestri. Inoltre, devono essere acquisite anche da coloro attualmente già tecnicamente qualificati; ciò mediante un esame integrativo di riallineamento ai nuovi programmi. Per i maestri diplomati ma non iscritti alla Federazione sono previsti percorsi di riallineamento ad-hoc.

 

 

Piano formativo per Istruttore Federale di I livello.

I seguenti sono gli argomenti del piano formativo. Per tutti gli argomenti sono state predisposte apposite interessanti dispense.

 

                   Gli aspetti biologici delle attività motorie e sportive

  • Le basi anatomiche e fisiologiche del movimento
  • L’apparato locomotore
  • La contrazione muscolare
  • Le articolazioni
  • Cenni sui meccanismi energetici

Teoria e metodologia dell’allenamento sportivo

  • Lo sport nelle sue diverse espressioni
  • Il sistema della capacità motorie
  • Motricità Generale – Gli schemi motori di base
  • Le capacità condizionali: definizione, classificazione ed evoluzione della velocità – rapidità, forza, resistenza, e mobilità articolare
  • Le capacità coordinative generali e speciali
  • Fattori della prestazione sportiva
  • Il carico di allenamento: principi metodologici generali
  • Principali mezzi e contenuti di allenamento

Gli aspetti psico-pedagogici nel processo di apprendimento-allenamento

  • Concetti e principi generali sulla metodologia dell’insegnamento
  • Il ruolo dell’insegnante come facilitatore ed il rapporto didattico con l’atleta
  • Saper motivare: le motivazioni esterne ed interne
  • Saper comunicare: l’uso didattico della comunicazione, spiegare, dimostrare e correggere
  • Cenni sui meccanismi energetici

I Principi della valutazione del movimento umano

  • Saper osservare e valutare: le funzioni e gli strumenti dell’osservazione e della valutazione nel processo di apprendimento/allenamento

 

Aspetti regolamentari e normativi generali della Danza Sportiva

  • Fenomeno sportivo e ordinamento giuridico

 

 

Piano formativo per Maestro Federale di II livello

 

Gli aspetti biologici delle attività motorie e sportive

  • Anatomia, fisiologia e biomeccanica del movimento
  • Corretti stili di vita
  • Metabolismi e costo energetico delle attività motorie e sportive
  • Cenni di Auxologia
  • Certificazione medica e regolamentazione relativa all’idoneità sportiva
  • Cenni di traumatologia sportiva e primo soccorso
  • Esempi di terapie riabilitative e funzionali

Osservazione e valutazione della Performance

  • Principi generali dell’osservazione e valutazione della Performance
  • Tecniche di video analisi: l’uso del sistema Dartfish
  • Valutazione biomeccanica, ergonomica e funzionale posturale

La respirazione: teoria e pratica

  • La ginnastica respiratoria

Teoria e Metodologia dell’allenamento Sportivo

  • Le capacità condizionali: approfondimenti sui fattori neuromuscolari e metabolici che regolano le espressioni di forza, resistenza, velocità
  • Principi dell’allenamento giovanile; sviluppo delle capacità motorie e tecniche nelle varie fasce di età
  • Allungamento muscolare e mobilità articolare (stretching) nelle diverse fasi della seduta di allenamento
  • La specificità dei mezzi, contenuti e metodi di allenamento:
    • Cenni di pre-atletismo
    • Cenni di pre-acrobatica
  • Allenamento propriocettivo statico e dinamico
  • Controllo dell’allenamento o della prestazione
  • Principi di periodizzazione: piano settimanale, mensile, annuale e pluriennale
  • La valutazione: i test fisici (protocollo Eurofit)
  • Utilizzo di strumenti e tecnologie per la valutazione fisica

Programmazione didattica

  • Organizzazione delle unità di lezione/allenamento
  • Esercizi e finalità del riscaldamento e del defaticamento

Aspetti psicologici e allenamento mentale nella Danza Sportiva

  • Lineamenti caratteristici del Talento nella Danza Sportiva

Il Talento sportivo

  • Lineamenti caratteristici del Talento nella Danza Sportiva

Etica e rilevanza sociale

  • Storia della Danza Sportiva

Aspetti regolamentari e normativi generali della Danza Sportiva

  • Diritto dello sport
  • Fenomeno sportivo e ordinamento giuridico

 

Osservazioni finali.

Attualmente, in FIDS, sono in corso di attuazione le procedure per la selezione dei Formatori qualificati alla preparazione degli aspiranti istruttori e aspiranti maestri federali secondo i nuovi programmi.

Come detto sopra, per i maestri già qualificati col vecchio sistema, la FIDS ha predisposto appositi corsi integrativi di riallineamento con percorsi differenti a seconda del Diploma di Maestri di Ballo in possesso dal candidato.

Per ulteriori informazioni si veda il sito: http://formazionefids.it/joomla/index.php/it/

 

Anche l’ANMB (Associazione Nazionale Maestri di Ballo; Ente Professionale di categoria col riconoscimento di Ente Morale dal Ministero dell’Interno) rilascia il Certificato di Alta Qualità Tecnica e Didattica dopo una adeguata preparazione e verifica di merito successiva al Diploma di Maestro. E anche qui si acquisisce l’attribuzione di alta qualità didattica dopo un adeguato percorso formativo e il superamento di esami finali.

 

 

Conclusioni

La cosa importante consiste nel fatto che il nuovo percorso formativo per un aspirante Maestro Federale di II livello (o più semplicemente per l’Istruttore Federale di primo livello) non è solo meramente tecnico come lo è stato fino ad ora, ma da adesso è anche e soprattutto rivolto ad una preparazione globale consona al complesso e delicato ruolo del maestro come insegnante e educatore.

 

Gli Istruttori Federali di I livello e i Maestri Federali di II livello sono certificati dalla Federazione FIDS/CONI (vedi i due fac-simile nella Galleria Immagini qui sotto.

 

La Redattrice: Angela Scipioni

 

 

Breve biografia di Angela Scipioni

La maestra Angela Scipioni nasce nelle Marche, studia e vive prima nella Svizzera Francese e poi in Italia. Si trasferisce a Boario Terme in provincia di Brescia dove vive e lavora.

Ha acquisito la formazione di base in Danza Classica presso scuole francesi dove ha partecipato a saggi e manifestazioni artistiche.

Rientrata in Italia ha acquisito il Diploma di Maestra di Ballo in Liscio Unificato, Ballo da Sala e Bachata presso l'Associazione Nazionale Maestri di Ballo (ANMB). Passata in FIDS/CONI ha acquisito, tramite MIDAS, il Diploma di Maestra di Ballo nei 16 Balli. Da alcuni anni si dedica con passione e interesse tecnico e culturale anche al Tango Argentino.

Ha, inoltre, esperienza pluridecennale come professoressa liceale ed è quindi esperta in didattica e pedagogia.

E’ laureata in Biologia e specializzata in Biologia Ambientale. E' autrice di testi scientifici di Biometria e Psicometria Applicata, di Botanica, ecc.

Il suo recapito e-mail è: scipioniangela@libero.it

E' redattrice, fra l’altro, di interessanti articoli sulla rivista Tuttoballo (rivista di tecnica, cultura e comunicazione del Ballo agonistico e della Danza Sportiva) e di numerosi saggi sulla rubrica degli Esperti di Scuole di Ballo

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Altre news

04/08/17 - VI edizione della Rassegna Internazionale di danza...

04/08/17 - E' il momento di farsi trovare e raccogliere...

04/08/17 - Dal 6 al 12 settembre 2017,pi di 2000 partecipanti...

01/08/17 - In occasione del primo Festival della danza e delle...

31/07/17 - TAGLIOLO MONFERRATO, CASTELLO MARCHESI PINELLI...

Scuole di ballo

Roma (RM)

Vito G Galati 52/54 (interno...

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

51 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

49 anni - Per fare competizioni

Lecco (LC)

26 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)