Il mondo del ballo in Italia
10 giu 2010

A cura di
Sauro Amboni
Rimini 2010: reportage di Marcella Costato, Mathilde Bonetti e Ciro Liuzza




 

Rimini: capitale del Ballo

in gara 32mila atleti da tutto il Mondo

 
Reportage e primi commenti di:
Marcella Costato, Mathilde Bonetti e Ciro Liuzza


 

                 Mathilde Bonetti            Marcella Costato               Ciro Liuzza





 
 

Un importante e prestigioso commento
della Giornalista Mathilde Bonetti


campionessa regionale 2009
e competitrice ST a Rimini 2010
(seguirà a giorni un suo annunciato Reportage)





Mathilde Bonetti  e Davide Caravella
in competizione a Rimini durante il Valzer Viennese


Li ho notati subito sulla pista del Padiglione Verde, ai Campionati Italiani di Danza Sportiva di Rimini. Sarà stato l´abito bianco di lei, o forse il fatto che lui fosse così alto e imponente.

Comunque sabato 5 giugno erano senza dubbio una delle coppie più belle. Esteticamente.

Poi hanno cominciato a ballare. Ed è stata magia.

Volavano sul parquet come se non facessero alcuna fatica, sorridenti, leggeri, con la maestria di chi è perfettamente sulla musica e con la musica.

Il loro valzer lento è stato pura emozione, così come il tango, o lo slow fox e io non riuscivo a staccare gli occhi.

 

Era come se in pista esistessero solo loro, come se gli altri ballerini fossero solo una cornice indistinta.

 
Certo, guardare anche gli altri è stato inevitabile.
 

Ho visto diverse dame appesantite, fasciate in abiti troppo stretti per la loro taglia; ho visto cavalieri visibilmente fuori forma, con il fiatone già dopo il valzer lento; ho visto coppie ferme... E per non perché si erano effettivamente fermate, ma perché non scorrevano sulla pista.

 

Naturalmente c´era anche qualche bella coppia, ma loro - la dama con l´abito bianco e il cavaliere imponente - avevano qualcosa in più. Qualcosa che io chiamo classe perché non andrà dimenticato; qualcosa che emoziona e fa sorridere, così, spontaneamente.

 

Alla fine della gara sei coppie sono passate in finale. Ho riconosciuto alcuni di quelli che avevo visto ansimare, e non scorrere, e ballare come se il ballo fosse una corsa a ostacoli anziché un piacere.

E allora non ho potuto fare a meno di chiedermi come mai la mia coppia preferita fosse rimasta fuori dalla finale...

A voi il commento!
 


 
 

Reportage e primi commenti della
Prof.ssa Marcella Costato



 
Premessa

Questo è, infatti, il numero degli atleti che per nove giorni hanno dato vita a sfide emozionanti nei padiglioni di Rimini Fiera, dal 27 maggio al 6 giugno.

La riviera Romagnola, ancora una volta, è stata all’altezza di ospitare un evento di grande portata. Albergatori e mezzi di trasporto si sono messi a disposizione di tutti gli appassionati del ballo, per rendere ospitale il loro soggiorno.

Le iscrizioni degli atleti, infatti, hanno superato del 24% quelle dello scorso 2009 per un giro d’affari di circa 25 milioni di euro (pari a 50 miliardi di vecchie lire).

 

Uno spettacolo di spettacoli

Nei padiglioni azzurro, bianco, rosso e verde si sono susseguiti spettacoli, incontri, eventi, gare e laboratori. DANCESPORT 2010 è stato definito, a questo proposito, il più grande festival europeo della danza sportiva.

 

Tutto ciò grazie al lavoro di dirigenti e collaboratori instancabili.

 
 

Un grazie a tutti i Dirigenti e organizzatori

Il presidente FIDS Ferruccio Galvagno, in occasione delle danze Standard A.S, di mercoledì 2 giugno, ha rimarcato l’importanza della manifestazione come momento per dare visibilità alle coppie. Ha ringraziato, in seguito, tutti i Consiglieri e Dirigenti Nazionali e Regionali che l’hanno aiutato nel portare la federazione ai massimi livelli.

In questa giornata, giovani coppie di ballerini tra i 14 e 34 anni, si sono contesi il titolo di Campione Italiano.

Il pubblico è rimasto ad osservare, col fiato sospeso, quelle coppie eccezionali classificate ai primi posti sia nello standard che nei latini americani.

 

La flessibilità artistica degli atleti

Per raggiungere un livello elevato, in tipologie di ballo tanto diverse, è necessario, infatti, possedere doti personali, oltre ad impegno e determinazione. Cambiare ritmo, postura ed espressività; sapersi calare in un ruolo e poi in un altro, come fanno i migliori attori, è prerogativa dei grandi campioni.

 
 

Una splendida coppia per la 18^ volta al primo posto

A proposito di campioni, non poteva mancare la coppia regina di molti campionati: il M° Gianni Russo e la Ma Barbara Rattazzi.






 I pluricampioni

M° Gianni Russo e la Ma Barbara Rattazzi
(Foto di repertorio)
 

Primi nella classe Master, disciplina Ballo da Sala, hanno ancora una volta saputo emozionare il pubblico con il loro incidere privo di sforzo e la grazia dei movimenti.

 

Sono scivolati leggeri fra quanti, al loro confronto, apparivano stanchi e appesantiti, sapendo raccogliere consensi di pubblico e giuria.

 
 
 

Un viaggio attraverso l’Europa

Sabato si è concluso anche il gran premio della danza, Dance Sport Grand Prix: tappa conclusiva di un viaggio che ha attraversato l’Europa portando a Rimini le “star”della danza.

Durante questa manifestazione sono stati incoronati i ballerini migliori del mondo della World Open Latin, la Juvenile Open Standard, La Junior l Open Latin, la Junior ll Open Standard, la Senior l open Standard, la Professional Division Open Standard e l’International Team Match.

 

Fra i campioni italiani vi sono stati molti vincitori come Stefano Di Filippo e Olga Uromova primi nei latini americani, ma anche Salvatore Cantone e Raffaella Grassi primi nelle danze Standard.

 

Gianni Petrucci, Presidente CONI, in visita a SPORTDANCE durante l’incontro con Galvagno ha rimarcato il successo che la FIDS ha avuto dalla sua nascita, a riprova dei 100mila iscritti in tutta Italia.

 

Una grande serata di gala ha festeggiato il compleanno del Resto del Carlino: giornale che per 125 anni si è occupato anche di ballo.

 
 

Il presidente Galvagno, durante un’intervista, ha dichiarato giusta la scelta di rendere gratuito l’ingresso alla manifestazione e, a dispetto della crisi, di essere soddisfatto delle numerose iscrizioni.

 

Rimini ha ospitato atleti da 27 paesi del mondo e la FIDS si può considerare, a ragion veduta, un punto di riferimento per la danza sportiva in Italia e all’Estero.

 
 
 
 

In programma un grandioso Meeting di formazione

La collaborazione tra Rimini fiera e FIDS continuerà a luglio col nuovo evento “Dancesport Meeting”.

Dal 5 all’11 luglio, infatti, presso il quartiere di Rimini Fiere, è previsto un programma di studio della danza sportiva creato per atleti, insegnanti e giudici.

Tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00 i partecipanti saranno impegnati nell’apprendimento di materie tecniche, lezioni pratiche e allenamenti.

Questo progetto realizzato dalla Federazione Danza Sportiva, vuole offrire ai propri tesserati una settimana di alta formazione.

Per ogni partecipante, inoltre, è previsto un programma personalizzato in base all’ètà e alla preparazione atletica.


 

 


Il commento a caldo della coppia di atleti
Ciro e Anna Maria Liuzza


A Rimini, é stata veramente una bellissima e degna manifestazione sotto tutti gli aspetti, e in particolare abbiamo notato una disponibilità, galanteria e professionalità a partire dal momento dell'accreditamento da parte delle ragazze che ci consegnavano i numeri fino all’ultimo momento in cui abbiamo ricevuto gli attestati di partecipazione con la posizione raggiunta.


 


I competitori in gara a Rimini
Anna Maria Balestra e Ciro Liuzza



 

Tutto sommato le gare si sono svolte abbastanza ordinate escludendo qualche singolo episodio di maleducazione da parte di qualche coppia di ballerini, ma ciò é comprensibile che nella massa accade.

In questi giorni ci siamo veramente stancati e quindi se non avessimo commesso qualche banale errore nel LU forse sarebbe andata meglio, ma comunque siamo contentissimi ugualmente.

Ci siamo classificati in finale nel liscio unificato Classe B/2 cat.56/61 e nella semifinale alla Combinata Nazionale nella Classe B/1.

 
Per l'articolo completo clicca qui.
 
 
 
 

9 giugno 2010

Mathilde Bonetti, Ciro Liuzza e Marcella Costato


 
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

50 anni - Per fare competizioni

Lecco (LC)