Il mondo del ballo in Italia
13 giu 2010

A cura di
Sauro Amboni
Rimini 2010: spigolature della giornalista e campionessa Mathilde Bonetti
 

Rimini 2010 Campionati FIDS

Spigolature di Mathilde Bonetti
 


La campionessa Mathilde Bonetti
 
 
Chi è Mathilde Bonetti?

Mathilde Bonetti è traduttrice, autrice, scrittrice, giornalista e atleta FIDS in ST, LU e BS.

Ha, fra l’altro, scritto il simpatico libro “Vuoi ballare con me?” Si tratta di un romantico romanzo per ragazze, edito nel 2010 da Piemme e dedicato al mondo del ballo e della danza.

E’ stata campionessa regionale standard 2010 e vice campionessa 2010 e 2009 per il ballo da sala.

 
 
 
In primo piano, immagini di Mathilde Bonetti
in competizione a Rimini


Ecco un suo commento

Li ho notati subito sulla pista del Padiglione Verde, ai Campionati Italiani di Danza Sportiva di Rimini. Certo, ero lì per vederli perché sono i miei maestri.

Ma dopo anni passati a seguire la danza su ghiaccio, un certo occhio sulle coppie me lo sono fatto e loro avrebbero attirato il mio sguardo anche se fossero stati due sconosciuti.

Sarà stato l’abito bianco di lei, o forse il fatto che lui fosse così alto e imponente. Comunque sabato 5 giugno erano senza dubbio una delle coppie più belle e più brave.

 

In primo piano, immagini di Mathilde Bonetti
in competizione a Rimini


Poi hanno cominciato a ballare. Ed è stata magia. Volavano sul parquet come se non facessero alcuna fatica, sorridenti, leggeri, con la maestria di chi è perfettamente sulla musica e con la musica. Il loro valzer lento è stato pura emozione, così come il tango, o lo slow fox e io non riuscivo a staccare gli occhi. Era come se in pista esistessero solo loro, come se gli altri ballerini fossero solo una cornice indistinta.

 
 

Ovvio, guardare anche gli altri è stato inevitabile. C’erano delle belle coppie naturalmente, alcune persino più brave, ma c’erano anche diverse dame appesantite, fasciate in abiti troppo stretti per la loro taglia; c’erano cavalieri visibilmente fuori forma, con il fiatone già dopo il valzer lento; c’erano coppie ferme…….. E non perché si erano effettivamente fermate, ma perché non scorrevano sulla pista.





 
Mathilde Bonetti  in competizione
(Foto di repertorio)
 

Invece loro – la dama con l’abito bianco e il cavaliere imponente – avevano qualcosa in più. Qualcosa che io chiamo classe perché non andrà dimenticato; qualcosa che emoziona e fa sorridere, così, spontaneamente.

 

Alla fine della gara sei coppie sono passate in finale. Ho riconosciuto alcuni che mi erano piaciuti, ma anche altri che avevo visto ansimare, e non scorrere, e ballare come se il ballo fosse una corsa a ostacoli anziché un piacere.

E allora non ho potuto fare a meno di chiedermi come mai la mia coppia preferita fosse rimasta fuori dalla finale….. Perché?

 
 
 
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Ricerca partner

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

33 anni - Per imparare/migliorare

Ancona (AN)

57 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)