Il mondo del ballo in Italia
28 feb 2008

A cura di
Rosario Rosito
SANREMO, UNA MINESTRINA RISCALDATA…
Sparare a zero sul Festival della canzone non è come sparare sulla croce rossa, perché il festival è arrogante. Si magnifica da solo, si compiace, si autocelebra, si impone nei notiziari e non mantiene mai quello che promette. Chi spera di assistere ad una dignitosa kermesse canora viene immediatamente deluso. È fin troppo evidente che la puntuale riproposta di questa minestrina sciapita è ormai un puro evento televisivo, senza più nessun' aderenza con la realtà dei gusti musicali degli italiani e del mercato discografico. Dove sono i veri protagonisti della canzone? Lucio Dalla, Francesco Guccini, Paolo Conte, Ivano Fossati, Pino Daniele, Claudio Baglioni, Zucchero, Vasco Rossi, senza fare torto a tutti gli altri che meriterebbero d’essere citati? E se non è il festival della canzone, ma quello dei cantanti, dove sono i cantanti? Qualche vecchio fantasma e qualche giovane emergente (per non dire di alcuni stralunati bambocci) possono considerarsi degni rappresentanti dell’Italia canora? Suvvia, non facciamo ridere i polli.
Il mercato discografico segue piste assai diverse da quelle che il festival finge di ipotizzare. I giovani hanno una cultura musicale diametralmente opposta alle proposte festivaliere. I cultori e gli appassionati di musica leggera italiana prediligono una qualità che, a Sanremo, tranne rare, storiche, eccezioni, non è mai approdata.
Troppe, inutili serate, per sbadigliare con le insulse performance della coppia “mazza e pivezo” (Baudo e Chiambretti), sicuramente meno ficcanti e coinvolgenti che in altri programmi televisivi, perché fagocitati inesorabilmente dall’inusitata, finta, e pesante messinscena.
Rosario Rosito, 28 febbraio 2008
Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

37 anni - Per fare competizioni

Roma (RM)

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)