Il mondo del ballo in Italia
30 ago 2012

A cura di
Angela Scipioni
Serve una nuova Classe Dirigente a tutti i livelli.

 

 

 

 

Indifferenza ignoranza e disinteresse
sono le radici del diffuso disordine attuale.

Angela Scipioni (foto a fianco)
risponde alle osservazioni del
Maestro Gianfranco Colombo.

 

 

 

 

 


 

Gentile Dottoressa.


Buonasera, leggo sempre i suoi articoli e mi trovo come maestro nella stessa situazione, mi conforta il suo articolo perchè pensavo di essere l'unico in questa situazione.
Quando nella CIBS e poi in FIDS mi sono impegnato a organizzare gare e stage la "casta" mi ha ostacolato e anche non avendo aspirazioni come dirigente speravo di crescere almeno come maestro e giudice internazionale come danze jazz cosa impossibile per gli stessi motivi da lei descritti.
Nonostante questo il mio amore per il ballo non è diminuito.
Distinti saluti. Maestro Colombo Gianfranco

 

 

 

Risposta di Angela Scipioni

Egregio Collega. Sono sempre dell'avviso che la colpa di ogni cosa vada ricercata in noi stessi. Cioè nella nostra assenza.


Ti riporto qui sotto alcuni passi di alcune note già scritte qua e la nel sito e che ora riassumo per rendere l'idea che se vogliamo migliorare l'ambiente dobbiamo cambiare chi lo dirige cioè cambiare i dirigenti.

Se prendi un libro a caso frai i cinque libri di storia del liceo a apri una pagina a caso, ci trovi una guerra.
Se prendi, sempre a caso, un altro libro di un altro anno e apri a caso una pagina vi trovi un tradimento.
Se poi riprendi un altro libro e un'altra pagina ci trovi una vendetta.
Se poi su uno stesso libro di quelli di prima o su un altro libro di un altro anno, apri a caso una pagina ecco che vi trovi un inganno fra popoli o re.
Se per caso vi trovi un armistizio, ma prosegui nel leggere la pagina fino in fondo, ti accorgi che era solo una trappola un'esca politica, per meglio preparare la rivincita, cioè un'altra guerra.

In ogni organizzazione esiste sempre una vena di rivalità fra i dirigenti, una ruggine di vecchia data, una vendetta da fare o qualche sassolino nella scarpa che si vuol togliere a tutti i costi.

In Italia il 95 % dei reati è impunito e fra quelli puniti il 95% li reitera.
Anche l'organizzazione del ballo non sfugge a questa triste realtà.
Siccome nel ballo il 95% dei dirigenti ruotano sempre loro fra le stesse posizioni associazioni cariche e incarichi, ecco che (mutatis mutandis) il 95% delle cose che non vanno bene, vengono reiterate.
Non dobbiamo pertanto meravigliarci se le "cose" vanno come vanno (non solo nel mondo del ballo!)

 

Dobbiamo invece meravigliarci del fatto che ci sono moltissimi soci delle varie organizzazioni del ballo (sia amatori che professionisti) che sono seri, intelligenti, preparati, onesti, di buona o ottima cultura, persone in gamba che, purtroppo, sono assenti o latitanti dalla scena direttiva; non si candidano a niente, se intepellati per entrare in lista o accettare un incarico rifiutano, rinunciano ad impegnarsi, si disinteressano.
Le cose vanno male (e non solo nel ballo) perchè le persone sono così, si adagiano comodamente e stanno alla finestra a guardare, a volte a criticare ma mai o quasi mai a "fare".


Rimboccarsi le maniche fa fatica, dirigere e organizzare fa fatica, essere al centro delle critiche costa fatica, lavorare per gli altri fa fatica, ecc.

In sintesi, le cose vanno male solo e solamente per colpa "nostra" e della nostra indifferenza, disinteresse e insensibilità. E allora chi "sale"? Salvo qualche rara eccezione, salgono gli scaltri, i furbi, i ciarlatani, gli astuti, gli imbonitori, ecc. Così era 50 anni fa quando nacquero le prime organizzazioni del ballo e così è oggi con le complesse organizzazioni ANMB FIDS MIDAS ecc.

Tutto qua. Ripeto, la colpa è solo "nostra" che stiamo alla finestra.

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)