Il mondo del ballo in Italia
04 ago 2011

A cura di
Sauro Amboni
Tutti i Tecnici Ufficiali di Gara FIDS: qualifiche territorialità e curiosità.

 

I Tecnici Ufficiali di Gara FIDS

Alcuni dati su qualifiche territorialità e curiosità

(a cura del Maestro Sauro Amboni)

 

Premessa

In questi giorni è stato pubblicato dalla FIDS l’Albo degli Ufficiali di gara FIDS con l’elenco dei Tecnici, le loro qualifiche, la regione di residenza ed altre informazioni.

Queste cifre, pur con le loro approssimazioni dovute alla “manutenzione” e al “mancante” aggiornamento dei dati, sono tuttavia un’utile fonte di informazione.

Si ha così un quadro globale dal quale, con opportune elaborazioni, abbiamo ricavato alcune sintesi specifiche per avere una conoscenza tematica della situazione Tecnici FIDS in Italia.

 

 

Cominciamo con alcune curiosità

 

Danze di Coppia

Risultano 1251 Tecnici (sul totale di 4006) i quali non posseggono una qualifica nelle Danze di Coppia; ovviamente avranno solo qualifiche in alcune posizioni delle Danze Artistiche.

Ve ne sono 919 con una qualifica (o solo ST, o solo LA, o solo BS-LU, ecc.).

I 3 Tecnici col massimo numero di qualifiche (7) nelle Danze di Coppia risultano essere i seguenti:

 

Tecnici con tutte (7) le qualifiche nelle Danze di Coppia

(ST LA LU-BS LP FK CB TA)

TESSERA

REGIONE

COGNOME

NOME

205013093

VENETO

MATTANA

GABRIELLA

203009926

LOMBARDIA

VENEGONI

IVAN

208013514

MARCHE

MIGLIETTI

ANTONIO

 

 

 

Danze Artistiche

Risultano 2013 i Tecnici i quali non posseggono una qualifica nelle Danze Artistiche; ovviamente avranno solo qualifiche in alcune posizioni delle Danze di Coppia.

Ve ne sono 1430 con una qualifica (o solo JZ, o solo CT, o solo FZ, ecc. ecc.).

I 9 Tecnici col massimo numero di qualifiche (o 9 o 10 o 11) nelle Danze Artistiche risultano essere i seguenti:

 

 

Tecnici col più alto numero di qualifiche nelle Danze Artistiche

TESSERA

REGIONE

COGNOME

NOME

203030138

LOMBARDIA

GHIDELLI

GERMANO

208049020

EMILIA ROMAGNA

POLLINI

IVANO

207128779

LIGURIA

TARABELLA

GIANCARLO

203014776

LOMBARDIA

POTITO

DOMENICA

212129940

LAZIO

DI MARCO

GRAZIELLA

205023427

VENETO

GHEZZO

FRANCO

209128661

TOSCANA

LORENZINI

ANNA

209128663

TOSCANA

MAOGGI

VALENTINA

203008228

LOMBARDIA

NAPPO

PAOLA NATALIA A

 

 

 

Alcuni risultati più in generale

 

Esaminiamo tutte le qualifiche

Vedi tabella N. 1 nella galleria fotografica sotto.

Al primo posto troviamo, come sempre, il BS-LU con 1661 abilitati.

Al secondo posto abbiamo le danze ST, con 1575 tecnici; e va precisato che il divario delle danze ST col BS-LU è ormai diventato esiguo.

Al terzo posto si collocano le danze LA con 1387 unità.

L’elemento nuovo è però dato dai 16 balli con ben 967 nuovi diplomati; fatto questo di notevole rilievo per l’importanza di queste abilitazioni nel ruolo di formazione primaria di base per il futuro della Danza Sportiva.

 

 

Per le Danze di coppia (e da qui in poi ci limiteremo solo ai risultati di queste qualifiche), articolate fra attuali abilitazioni a Ufficiale di Gara nazionali e regionali, troviamo, per esempio, che per le CB il 75% dei tecnici è abilitato a livello regionale mentre per il Liscio Tradizionale Piemontese abbiamo l’opposto con la prevalenza per i giudici nazionali.

Questo ampio divario lo troviamo anche per il LU-BS e le FK per le quali discipline si hanno i tecnici con le qualifiche regionali quasi il doppio di quelli con le qualifiche nazionali.

Vedi tabella qui sotto.

 

Abilitazione

Nazionale

(%)

Regionale

(%)

LU-BS

36,00241

63,99759

ST

48,38095

51,61905

LA

52,70368

47,29632

CB

25,00000

75,00000

TA

51,03734

48,96266

LP

72,72727

27,27273

FK

38,68613

61,31387

 

 

 

Il totale dei Tecnici risulta essere di 4006 unità. Al primo posto troviamo sempre la Lombardia con 527 iscritti. Alto anche il peso del Lazio, del Veneto e della Sicilia. Per quest’ultima regione abbiamo notato un forte incremento rispetto agli anni precedenti. Vedi seconda tabella nella galleria fotografica.

 

 

L’efficacia del sistema

Per una più specifica interpretazione di questo fenomeno, è bene rapportare il numero dei Tecnici alla popolazione residente nella regione di appartenenza. Si ha così un valore che indica l’incidenza dei Tecnici in una regione. Cioè l’efficacia del sistema “Ballo” per quella regione.

 

Ai primi posti troviamo l’Abruzzo, il Molise, il Friuli e la Toscana con oltre 9 Tecnici ogni cento mila abitanti, cioè con circa un Tecnico ogni 10 mila abitanti.

Agli ultimi posti si colloca la Calabria, Lombardia, Puglia e Campania con meno di 6 Tecnici ogni 100 mila abitanti, cioè quasi la metà delle regioni ad elevata densità che si trovano ai primi posti della classifica.

 

Osservazione

Degno di rilievo è il fatto della Campania; in questa regione troviamo circa due tecnici ogni 100 mila abitanti cioè circa un Tecnico ogni 50 mila residenti. Questo fatto è degno di rilievo ed evidenzia, rispetto alle altre regioni (Abruzzo, Molise, Toscana, Friuli, ecc.) l’assenza di una presenza qualificata nel mondo del ballo per un suo sviluppo numerico e una crescita qualificata.

Vedi i risultati nella terza tabella della galleria fotografica.

 

 

Tipo di Abilitazioni e regioni

 

Può essere interessante capire il numero delle abilitazioni per regione e come esse sono articolate fra le diverse specialità.

 

A questo proposito va fatto presente che il numero totale di abilitazioni per le Danze di Coppia è di 6742 con 4006 Tecnici cioè con una media di 1,7 abilitazione per tecnico. Si trovano molti Tecnici con una abilitazione e molti altri con 2 o 3 o più qualifiche. Si ricorda che quì ci riferiamo sempre e solo alla Danze di coppia.

 

Prendiamo come esempio la Sicilia; si vede che su 639 abilitazioni ben 205 sono per le danze LA e 176 per le danze ST, contro un 176 per il LU-BS.

 

Al contrario per la Lombardia dove abbiamo 346 qualifiche di LU-BS contro le 99 e 203 rispettivamente per le LA e le ST. La Lombardia si conferma tradizionalmente come regione del BS-LU mentre la Sicilia è più orientata verso le Danze ST e LA.

 

 

Ma per capire l’essenza delle cifre e poter paragonare le varie regioni e interpretarne il significato, è utile trasformare i dati in percentuali.

 

Si nota, per esempio, che le danze ST hanno una forte incidenza in Puglia (31,6%) cioè se prendiamo tutte le abilitazioni in possesso dai tecnici pugliesi il 31,4% delle abilitazioni sono nelle danze ST, Campania (31,4%), Toscana (29,2%), Sicilia e Umbria. Troviamo agli ultimi posti Emilia, Marche, Valle d’A. Piemonte e Lombardia.

 

Per esempio, troviamo in Lombardia che le qualifiche nel BS-LU sono il 34,4% del totale qualifiche della Lombardia (questa è la percentuale più alta fra tutte le regioni in Italia), e il 9,9% per le LA che è la più bassa d’Italia. In Lombardia, le danze LA languono.

 

Tutti questi confronti si possono dedurre se si analizza con attenzione la tabella delle percentuali riportata nella galleria fotografica.

 

 

 

 

 

 

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1° piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)