Il mondo del ballo in Italia
27 mar 2009

A cura di
Angela Scipioni
Un grande evento con Gozzoli-Betti, Paolo Spaccavento e giovani della Classe AS. Terza parte.



Formazione di qualità per un futuro di gloria in una grande Manifestazione

 

Il Campione del Mondo Professionisti Standard Mirko Gozzoli, il Personaggio di fama Paolo Spaccavento e una gara di giovani di Classe AS in un appuntamento che passerà alla storia

(Inviati Speciali: Marcella Costato, Angela Cattaneo, Angela Scipioni)

 

Marcella Costato              Angela Scipioni              Angela Cattaneo
 
 
SOMMARIO
 
Presentazione
Premessa

Valzer Inglese e le azioni swing

Slow Fox e le azioni swing

Valzer Viennese e le azioni swing

Il Tango: musicalità e movimenti

La motivazione e l’autostima

Gara Classe AS: osservazioni

 
 
Terza parte

(Per la Seconda Parte clicca qui)



I Campioni del Mondo
Mirko Gozzoli e Alessia Betti
spiegano lo Slow Fox




I relatori durante la dimostrazione didattica



In sintesi i relatori hanno sottolineato e dimostrato  con ampie esibizioni queste importanti particolarità.


Lo S.F. è simile al V.L , ma con alcune profonde differenze. Infatti:


·         Si ballano 3 passi su 4 beat.


·         Lo swing è sempre frontale, mai laterale.


·         Cambia la velocità.


·         Il down swing rallenta il movimento. L’up swing lo velocizza. ( lento trotterellare della volpe).


·         L’ elevazione resta lineare anche sul 4.

 

Il grande maestro ha ricordato che esistono molte tecniche valide per spiegare l’esecuzione dei passi, ma devono essere  sempre studiate e adattate alle caratteristiche fisiche delle coppie.

 
 


 Alcuni Giudici in osservazione durante la competizione



Nello S.F. lo swing si caratterizza per l’80% con un movimento più lineare e piatto rispetto al Valzer Inglese.

 
 
 

Lo Slow Fox è uno dei balli più tecnici che richiede molta azione di pressione dei tacchi sul pavimento.


Il lavoro del piede non dà molta elevazione e anche la compressione deve essere meno accentuata. Il piede, però, è fondamentale quando, avanzando, da l’idea di tirare indietro il pavimento.


Si raccomanda, tuttavia, di non tirare i tacchi sul pavimento in quanto la dama sarebbe ostacolata nel passaggio.

 
 

Un altro elemento che distingue questo ballo dal Valzer Inglese è l’elevazione.

 

Nello S.F l’elevazione tra il 2 e 3 rimane lineare anche sul 4 (non continua a salire come nel Valzer I.).

 

Gozzoli ha ricordato che per ottenere una buona esecuzione di questa danza è fondamentale creare più spostamento possibile.

 

Lo swing deve essere più progressivo, mentre lo sway del tipo a metronomo.

 




Giovani coppie di Classe As in competizione nelle danze LA
 
 
 
 
 Continua


Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)