Il mondo del ballo in Italia
16 mag 2012

A cura di
Angela Scipioni
Una nuova autorevole opera sui Balli Nazionali.

 

 

Autori i professionisti
Eugenio Solbiati e Monia Odorici
(foto a fianco).

Recensione e commento della
Maestra Angela Scipioni.

 

 

Si arricchisce così il mondo del Ballo e della Danza Sportiva per appassionati, competitori, maestri e dirigenti.

 

 

 

 


 

Dott.ssa Prof.ssa Angela Scipioni

Premessa

Le Danze Nazionali in Stile Nazionale, hanno avuto nel corso degli anni una evoluzione tecnica e gestuale nonché nella nomenclatura e nelle differenti figurazioni che hanno di pari passo richiesto continue e nuove edizioni aggiornate.

Dal primo testo di Piero Rolando si è passati alle varie edizioni ANMB, quindi dai nuovi testi e video testi di Gianni Nicoli al moderno libro MIDAS di Antonio Altomare per terminare oggi con questa nuovissima edizione FIPD dei colleghi Monia Odorici e Eugenio Solbiati.

Tutti ottimi testi, tutti con le loro peculiarità, tutti utilissimi, ma, come diceva Oscar Wilde:

“Tutto ciò che è moderno viene, prima o poi, superato”.

Ho letto questo nuovissimo testo (che mi ha regalato il mio maestro) e ritengo opportuno farne una, seppur sintetica, recensione utile a tutti per capire l’importanza di un aggiornamento culturale, tecnico e specialistico che il testo offre al suo lettore.

 

Osservazione

Nel ballo, bisogna imparare la tecnica, studiare i passi e i movimenti, imparare le figurazioni e le coreografie, conoscere la musica e saper gestire la musicalità, anche la storia ha la sua importanza per dare ai differenti balli un differente carattere stile e interpretazione.

Bisogna, muoversi con armonia gestuale in perfetta sintonia fra i partner; il ballo deve essere una poesia recitata col corpo in cui le regole grammaticali sono i capisaldi del movimento e le regole della tecnica sono i pilastri sui quali si erge altero il corpo sorretto dalla musica e guidato dall’anima.

 

Caratteristiche generali del libro

Finalmente, un libro tecnico, scritto con l'obiettivo di essere capito!

Interessante è la scelta dei termini e delle soluzioni grafiche (schematiche ed essenziali) che dimostrano quanto sia vero che l'obiettivo è quello di essere compresi non solo dai maestri di ballo ma anche da tutti quelli che sono orientati all'apprendimento di una disciplina sportiva (oltre che una possibile attività ricreativa).

Il libro in questione, nasce fondamentalmente dalle seguenti riflessioni.

Il maestro di ballo, oggi più che mai, è una figura molto complessa che opera quotidianamente nel campo del sociale e/o dello sport, dovendo rispondere alle richieste di un mercato del tempo libero sempre più sofisticato ed esigente. In questi ultimi anni, la figura del maestro di ballo si è sempre più evoluta e rivolta a discipline specialistiche, pertanto una conoscenza superficiale e approssimativa delle stesse non può più essere considerata  sufficiente.

La conoscenza degli elementi culturali necessari per lo svolgimento del lavoro del maestro di ballo dovrebbe, pertanto, essere considerata da tutti come fondamentale per la propria professione. Gli strumenti di cui deve disporre un insegnante appassionato e competente sono molti e complessi.

 

La copertina:  Clicca qui e vai al N. 313.

 

Contenuto

In questo libro sono stati raccolti la maggior parte degli argomenti di studio che dovrebbero accompagnare la preparazione tecnica del maestro di ballo.

Si è cercato di dare una panoramica la più ampia possibile delle Danze Nazionali (sebbene tanti altri sarebbero ancora gli argomenti da trattare), toccando tutti i punti di maggiore interesse: dalla storia della danza, alle basi della musica e della tecnica, sino al codice deontologico dello sportivo.

E’ proprio da questo impegno a raccogliere in un unico testo il maggior numero di nozioni possibile, che nasce la scelta di chiamarlo sussidiario.

 

Perché un nuovo libro?

La stesura di questo testo è nata da una serie di incontri in cui autori e collaboratori hanno discusso di come, ad oggi, si ballano e si interpretano le Danze Nazionali: le figurazioni più utilizzate e quelle meno, le numerose varianti non codificate, ma regolarmente ballate  e tutto ciò che l’esperienza degli autori ha consentito di raccogliere, come materiale di discussione, in questi anni di attività. Ha preso vita così una raccolta ricchissima di riflessioni di quella che agli autori e ai collaboratori piace chiamare “vita danzata”. Hanno cercato  di interpretare quelle che per anni sono state “solo” le loro esperienze di ballerini competitori prima e di insegnanti di coppie di competitori poi.

Questo testo ha preso vita da un duplice desiderio degli autori: cercare, da una parte, di radunare e riordinare le tante informazioni che fanno parte del background culturale del maestro di ballo e dall’altra, dare una svolta ed una spinta innovativa alle Danze Nazionali che per eccellenza sono un importante  patrimonio culturale del nostro Paese, tanto è vero che a livello sportivo questa disciplina è riconosciuta solo in Italia.

 

Le finalità del nuovo testo

Partendo dalle motivazioni e le modalità con cui nasce questo sussidiario è possibile comprenderne anche le finalità. In particolare gli autori hanno cercato  di offrire il maggior numero possibile di strumenti di base per la preparazione dell’affascinante e complessa attività del maestro di ballo, strumenti che solo la pratica, l’esperienza e la continua formazione di ciascuno potranno accrescere nel tempo.

Per un insegnante è importante non solo la conoscenza delle singole figurazioni o la capacità di costruire belle coreografie, ma anche l’acquisizione di strumenti di musica, tecnica, anatomia, etica, e tanto altro ancora.

Hanno voluto creare un linguaggio preciso e uniforme, che accomuni gli insegnanti e gli allievi di questa disciplina. Hanno definito e catalogato le numerose informazioni già esistenti, introducendo però novità sia nella “forma” che nei “contenuti”, utilizzando una grafica semplice, ma sempre chiara e ben strutturata.

Infine, hanno voluto evitare di descrivere le nozioni base come fossero un trattato "universitario" di difficile comprensione.

 

Le cinque parti del nuovo testo

Questo sussidiario si articola in cinque sezioni su 200 pagine:

Nella prima, “la storia”, vengono raggruppate le principali nozioni storiche che descrivono lo sviluppo della danza, dalle più arcaiche forme preistoriche sino alla più evoluta e moderna dimensione della danza: la  danza sportiva.

Nella seconda, “la danza sportiva”, vengono descritti i principali benefici del ballo, in particolare quando da mera dimensione ludico ricreativa diventa sport agonistico.

Nella terza, “la didattica”, si trattano le principali nozioni che sottendono la preparazione del maestro di ballo: dai rudimenti di musica ai fondamentali concetti dei movimenti del corpo che danza.

Nella quarta, “la tecnica”, sono descritti i concetti utilizzati nella stesura degli schemi delle singole figurazioni.

Nella quinta, “gli schemi”, sono riportati gli schemi di tutte le figurazioni dei sei balli, distinguendoli “da dama” e “da cavaliere”.

 

Gli autori

Gli autori di questo testo sono Eugenio Solbiati e la D.ssa Monia Odorici, ex competitori di Danze Nazionali di elevato spessore tecnico, più volte campioni italiani prima nella categoria “amatori” e poi nella categoria “professionisti”, relatori in diversi stage, giudici nazionali, insegnanti di coppie di alto livello.

I preziosi collaboratori che hanno partecipato soprattutto nella fase di discussione iniziale sono in ordine alfabetico: Sebastiano Bonato, Vincenzo Bucca, Antonio Carano, Diego Curnis, Donatello D’Angelo, Nicola Marco Farinaccio, Domenico Simeone.

Tutti tecnici di comprovata esperienza, ex competitori di ottimo livello, atleti che hanno “cavalcato” la pista da ballo fino a poco tempo fa e che hanno permesso di apportare un’esperienza ricca, recente e viva di spirito agonistico.

Tutte le fasi di realizzazione del libro (ideazione, progettazione grafica, stesura dei contenuti tecnici, correzione delle bozze) sono state supervisionate e coordinate da Ivan Venegoni (foto a fianco) coordinatore della commissione Danze Nazionali Fipd.

 

Guardiamo al futuro

In virtù della scelta di generare un testo di facile ed immediata comprensione, rivolto a qualunque tipo di utenza (maestro di ballo sociale, tecnico di danza sportiva, atleta amatore, etc.) e per evitare di rendere complessi concetti che, per essere compresi, hanno bisogno solo di semplicità, gli autori hanno pensato di rimandare ad altri testi, che seguiranno a breve, la trattazione di tutta una serie di importanti tematiche.

E’ affascinante e assolutamente innovativa la loro idea di creare una collana di libri altamente specialistici per ciascuna delle materie di studio, ad esempio i principali “segue e precede” consigliati per ciascun ballo, una serie di coreografie per ogni occasione, le tecniche di allenamento psico-fisico, la psicopedagogia e la comunicazione nell’insegnamento, la musica nella danza sportiva, e tanto altro ancora.

Questi sono solo alcuni, ad oggi, degli argomenti già in fase di elaborazione da parte degli autori che, assolutamente coscienti della molteplicità e della complessità degli argomenti che necessitano di studio per la formazione del maestro di ballo, hanno deciso di dedicare a ciascuno di essi un testo specifico, raccogliendo, invece, nel sussidiario in questione gli elementi base di tecnica che costituiscono la “conditio sine qua non” per essere un vero e moderno maestro di ballo e/o di danza sportiva.

 

A chi è rivolto

Per concludere, tutti coloro che desidereranno consultare questo testo (che tra l'altro è distribuito ad un prezzo più che contenuto), troveranno certamente un valido aiuto per la loro formazione  nella disciplina delle Danze Nazionali, sia in qualità di maestri docenti che in qualità di allievi, nonché di amatori e atleti competitori, giudici di gara e dirigenti.

 

Per informazioni o acquisto rivolgersi a:

Ivan Venegoni, cell:+39 3929239276,  email: ivan@jollydance.it

Eugenio Solbiati, cell:  +39 3318549799,   email:  eugenio.solbiati@gmail.com

Monia Odorici,  cell:  +39 3933638833,  email:  farinmarco@alice.it

Fipd: Tel. +39 0331 783168, email1:   info@fipd.it;  oppure: segreteria@fipd.it

 

 

 

Dott.ssa Prof.ssa Maestra Angela Scipioni
Darfo Boario Terme,  16 Maggio 2012

 

Galleria fotografica
Scuole di ballo - Consigliate
spazio riservato
alle scuole consigliate
Scuole di ballo

Vicenza (VI)

Via dell'Edilizia 110, 1 piano

Roccella Ionica (RC)

Via Marina, 2 sopra dopolavoro...

Palazzolo sull'Oglio (BS)

Ricerca partner

Per imparare/migliorare

52 anni - Per imparare/migliorare

Treviso (TV)

45 anni - Per imparare/migliorare

Padova (PD)